Esteri

Mamma hacker alza i voti dei figli: rischia 42 anni di carcere

 PENNSYLVANIA. Non esistono più le mamme di una volta, quelle che quando non ottenevi risultati sufficienti a scuola ti mettevano in “castigo”.

I figli non ottenevano risultati soddisfacenti e addirittura rischiavano la bocciatura, così una mamma della Pennsylvania, anziché insistere sulla loro condotta, ha pensato bene di modificare i voti dei suoi pargoli.

Catherine Venusto, 45 anni, si è trasformata in un vero e proprio hacker violando il sito della Northwestern Lehigh School ed entrando nel database. La prima violazione del sistema avviene nel 2010 per salvare la figlia dalla bocciatura. La seconda operazione scatta nel 2012 per far alzare il giudizio del figlio maschio da 98 a 99.

Secondo la polizia, la signora avrebbe rubato password e username della soprintendente della scuola, violando il sistema per più di 110 volte. La mamma hacker deve ora rispondere di tre capi di imputazione per aver usato illegalmente i computer della scuola e altri tre per averne alterato i dati e rischia 42 anni di carcere e 90 mila dollari di multa.

Agli agenti che l’hanno interrogata ha detto che non pensava che la sua azione fosse “illegale”, ma solo “immorale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico