Esteri

Londra, nasce l’asse Hollande-Cameron

Hollande-CameronLONDRA. L’Europa può viaggiare a due velocità. Con l’obiettivo di realizzare al più presto crescita e ripresa. Poi la Siria, la lotta al terrorismo e l’Iran.

Sono questi i punti su cui si salda il rinnovato asse tra Francia e Gran Bretagna. Il presidente francese, François Hollande, compie la sua prima visita ufficiale a Londra. E nel corso della conferenza stampa congiunta con il premier britannico, David Cameron, dice: “Dobbiamo concepire l’Europa a diverse velocità, ognuno può prendere ciò che vuole dall’Unione”.

Poi David Cameron, che sottolinea: “Ci saranno sempre aree dove non siamo d’accordo, ma oggi abbiamo verificato l’esistenza di un terreno in comune, non solo nella politica europea”, afferna il primo ministro britannico evidenziando le opinioni convergenti su Siria, Iran e lotta al terrorismo. I due leader hanno anche deciso di rafforzare la cooperazione in materia di difesa ed energia nucleare.

Nel pomeriggio Hollande è stato ricevuto dalla regina Elisabetta. Non era accompagnato dalla compagna Valerie Trieweiler, un’assenza sottolineata dai media dopo lo scandalo del messaggio su Twittera sostegno dell’avversario di Segolene Royal, madre dei quattro figli di Hollande, alle elezioni parlamentari.

“Valerie Trierweiler – ha fatto sapere il servizio stampa dell’Eliseo – non fa parte della delegazione che affianca Francois Hollande in Gran Bretagna”. La motivazione secondo il servizo stampa dell’Eliseo è che “per essere ricevuti dalla regina bisogna essere sposati”.

Trierweiler e Hollande sono conviventi e ufficialmente insieme dal 2007, da quando cioè il presidente si è separato da Royal. Secondo fonti del ministero degli Esteri francese, lo statuto di compagna potrebbe porre problemi in Paesi molto religiosi come l’Arabia Saudita, l’Indonesia e l’India. In passato Valerie, a chi le chiedeva se il fatto di non essere sposata con il presidente poteva essere un problema, aveva risposto: “La mia relazione extraconiugale potrebbe porre problemi per una visita davanti al Papa”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico