Cesa

Ticket mensa, Liguori: “Guida fa il furbo”

Cesario LiguoriCESA. Sulla questione del ticket mensa Guida o non ha capito nulla o, come è probabile, dal momento che lo ritengo un ragazzo intelligente, fa finta di non capire.

Le considerazioni fatte da me, che egli cita, risalgono a novembre 2011, quando non si poteva immaginare che il Comune di Cesa avrebbe subito il taglio di 342mila euro di trasferimenti da parte dello Stato, a cui bisogna aggiungere il maggior importo per il pagamento delle rate dei muti che sono passate da 261.976 euro del 2011 a 324.878 euro nel 2012 con incremento di spesa di 62.902 euro e la conseguente necessità di reperire risorse per un totale di 404mila euro.

Con questi chiari di lun è ovvio che andava rivisto, tra le altre cose, anche il contributo comunale per i servizi a domanda individuale come la mensa. Non è quindi questione di incoerenza, ma di prendere atto, come dice Monti, che siamo in una specie di ‘guerra’.

La verità, prima che Guida lo ripeta ancora una volta, è che, come gli altri sindaci italiani, Fassino compreso, tanto per citare il nome di un leader a lui caro, sono stato costretto ad aumentare le tasse e a ridurre i servizi. Per tale motivo, come gli altri sindaci, il 24 luglio, salvo imprevisti, sarò anch’io in piazza a protestare davanti al palazzo del Senato.

Il sindaco Cesario Liguori

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico