Caserta

Sport, festa in provincia per salutare gli olimpionici in partenza per Londra

 CASERTA. Una grande festa per dare l’ “in bocca al lupo” a tutti gli atleti della provincia di Caserta impegnati alle Olimpiadi di Londra.

Lunedì mattina, presso la Sala Giunta della Provincia in corso Trieste, si è svolta la tradizionale cerimonia di saluto agli otto casertani qualificati per l’Olimpiade ed all’unico qualificato per la Paralimpiade. Iniziativa, questa, organizzata dalla Provincia di Caserta e dal Comitato Provinciale Coni. Presenti tutti e 9 gli atleti casertani impegnati ai prossimi Giochi Olimpici: il tiratore Ennio Falco di Capua, appartenente al Gruppo Sportivo Forestale e alla Società Tiro a Volo Falco di S. Angelo in Formis, i pugili Clemente Russo (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre e Società Excelsior Boxe Marcianise), Domenico Valentino (Gruppo Sportivo Fiamme Oro e Società Medaglia d’Oro Marcianise) e Vincenzo Mangiacapre (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre e Società Excelsior Boxe Marcianise), tutti e tre di Marcianise, e Vittorio Jahin Parrinello (Centro Sportivo Esercito e Società Matesina di Piedimonte) di Piedimonte Matese, la pallanuotista Simona Abbate (Pro Recco) di Marcianise, i judokas Elio Verde (Gruppo Sportivo Fiamme Oro) e Francesco Faraldo (Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre) ambedue nati ad Aversa e residenti a Trentola Ducenta, e infine il paralimpico Vincenzo Di Bennardo (Santa Lucia Roma), originario di San Nicola la Strada, qualificato con la Nazionale di basket in carrozzina.

Al tavolo dei relatori, accanto al presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, erano presenti il sindaco di Caserta, Pio Del Gaudio, il presidente regionale del Coni Campania e presidente della Provincia di Avellino, Cosimo Sibilia, e il presidente provinciale del Coni Caserta, Michele De Simone. In platea anche alcuni sindaci delle città di origine di diversi atleti: i primi cittadini di Aversa, Giuseppe Sagliocco, di Piedimonte Matese, Vincenzo Cappello, di San Nicola La Strada, Pasquale Delli Paoli, di Trentola Ducenta, Michele Griffo, e il commissario straordinario del Comune di Marcianise, Umberto Cimmino. Presenti inoltre gli olimpionici del passato: Salvatore Giannone, componente staffetta 4×100 a Roma 1960, Angelo Musone bronzo nel pugilato a Los Angeles 1984, Noemi Toth Villani oro con il Setterosa ad Atene 2000; ed ancora i maestri Mimmo Brillantino dell’Excelsior Boxe di Marcianise, Raffaele Munno della Medaglia d’Oro Marcianise, Giuseppe Corbo della Matesina di Piedimonte, Gino Mottola del Judo Crazy Fitness di Trentola Ducenta.

 “La nostra – ha spiegato il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi – è una provincia di eccellenza per quel che riguarda lo sport. Infatti siamo la sesta provincia italiana per numero di atleti che partecipano alle Olimpiadi. Sono certo che i nostri ragazzi otterranno dei grandi risultati e a Londra scriveranno importanti pagine di storia dello sport. Ho intenzione di essere in Inghilterra per seguire da vicino le imprese dei nostri atleti. Il prossimo appuntamento è fissato sempre qui in Provincia per celebrare i trionfi casertani a Londra”.

“Il valore della continuità di partecipazione – ha evidenziato il presidente provinciale del Coni, Michele De Simone ci consente di essere presenti e in crescendo, ininterrottamente, dalle Olimpiadi dal 1984, a conferma, peraltro, dell’affidabilità delle nostre scuole sportive, anzitutto nel pugilato e poi nel tiro a volo e nella pallanuoto con l’aggiunta del judo. Il che ci consente di guardare al futuro con certezza di partecipazione, considerato il valore degli attuali rincalzi e l’affidabilità dei vivai”.

“Caserta garantisce con i suoi azzurri – ha rilevato il presidente regionale del Coni Cosimo Sibilia – il quarto posto della Campania dopo Lombardia, Lazio e Toscana nella classifica delle regioni quanto a numero di qualificati alle Olimpiadi. Dei ventuno atleti alle Olimpiadi di Londra dieci sono di Napoli, otto di Caserta, due di Salerno, una di Benevento”.

Al termine sono stati consegnati ai nove olimpionici, di cui addirittura quattro di Marcianise, un primato nazionale tra i comuni non capoluogo, gli omaggi predisposti da Provincia e Coni, tutti consistenti in “eccellenze” produttive di Terra di Lavoro, a cominciare dalla splendida maxicoppa in cristallo realizzata da Arte di Murano di Alfonso Morgillo, dagli orologi confezionati al Tarì dalla azienda Opsobjects della famiglia Giglio, dai tableau in seta di San Leucio, tutti personalizzati con i nomi degli atleti.

E dopo il taglio della splendida torta preparata da Rosanna Marziale, chef dell’anno, con i simboli della Provincia e del Coni, agli azzurri sono state consegnate le magliette con la scritta “Provincia di Caserta” che tutti hanno promesso di indossare a Londra per esaltare il loro orgoglio di sentirsi casertani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico