Caserta

Ambiente: “RiciclaEstate” sbarca in provincia di Caserta

 CASERTA. Riciclaestate 2012 sbarca in Provincia di Caserta: Castel Volturno, Cellole, Mondragone e Sessa Aurunca le località convolte per Riciclaestate 2012 organizzata da Legambiente con il contributo e la partecipazione del Conai, Consorzio per il recupero degli Imballaggi.

La raccolta differenziata ti segue in vacanza. E’ lo slogan storico sin dalla prima edizione di Legambiente per la campagna “Riciclaestate” di Legambiente e Conai che prevede la distribuzione presso gli stabilimenti balneari, le piazze di due contenitori uno per la carta e l’altro per il multimateriale per la raccolta differenziata di plastica, alluminio, acciaio e vetro. Quest’anno nel bidoncino del multimateriale potranno essere inseriti anche i piatti e bicchieri monouso in plastica, mentre restano esclusi quelli durevoli non imballaggio. La campagna coinvolge cittadini e turisti dei comuni costieri durante tutto il periodo estivo da Luglio a Settembre e prevede anche tappe di animazione e laboratori di riciclo per i più piccini. Complessivamente sono oltre 60 le località turistiche in Campania coinvolte, oltre 500 postazione dove poter depositare i rifiuti da riciclare, circa 60mila gli opuscoli informativi e 2000 le locandine distribuite presso gli stabilimenti balneari e gli approdi grazie alla collaborazione delle Capitanerie di Porto.

“Una manifestazione – commenta Michele Buonomo, presidente Legambiente Campania- che anno dopo anno riscontra sempre più adesioni tra gli amministratori e sempre più consensi tra cittadini e villeggianti. Solo mettendo in rete le sinergie possiamo realizzare quella filiera virtuosa delle responsabilità fondamentale per fare da traino a quella altrettanto importante del ciclo integrato dei rifiuti. In due mesi di campagna ancora una volta vogliamo dimostrare che ‘si può fare’ non solo un efficiente raccolta differenziata ma anche una raccolta di qualità. Con Ricicla estate, con la Goletta Verde, con Festambiente Legalità, con i campi di volontariato noi continuiamo a credere ed impegnarci per quella Campania virtuosa che punta su innovazione, bellezza e sostenibilità per sconfiggere il degrado e uscire dalla crisi economica”.

La campagna si avvale dell’impegno del Conai che anche attraverso i Consorzi di filiera, metterà a disposizione dei comuni e quindi presso gli stabilimenti balneari, degli appositi bidoncini dove sarà possibile depositare i rifiuti. Un piccolo gesto da parte dei cittadini che permetterà ai consorzi che garantiscono il riciclo di trasformare quello che prima era solo un rifiuto in una preziosa risorsa. Basti pensare che da 37 lattine si può ricavare una moka tre tazze, e riciclando 27 bottiglie di plastica si confeziona una felpa in pile. E ancora bastano 13 barattoli di pelati per realizzare una pentola e con il recupero di 30 cassette di frutta si realizza una scrivania.

“Siamo molto soddisfatti di poter sostenere anche quest’anno un’iniziativa in cui crediamo molto – dichiara Fabio Costarella, Responsabile Area Sud Conai – Con questa campagna vogliamo informare e ricordare a tutti i cittadini l’importanza di separare i rifiuti di imballaggio tutto l’anno, anche durante le vacanze. Grazie alla loro preziosa collaborazione, infatti, il sistema consortile potrà garantire un buon funzionamento di tutta la filiera in base alla responsabilità condivisa: i cittadini separano i rifiuti, i comuni e/o i gestori effettuano i servizi di raccolta e Conai, attraverso le filiere, garantisce l’avvio al riciclo e recupero. Quest’anno anche Caserta entra a far parte di questa iniziativa, confermando ancora una volta il grande entusiasmo e la sentita partecipazione da parte dei cittadini campani”.

“Si tratta – ha spiegato l’assessore al Ciclo Integrato delle Acque della Provincia di Caserta, Paolo Bidello – di un’iniziativa che si inserisce nell’ambito di un progetto di tutela ambientale della zona litoranea della provincia di Caserta. Non è pensabile un’attività di bonifica delle acque senza un contestuale risanamento delle altre componenti ambientali del territorio. In tal senso, va sottolineato come il lavoro svolto da tutti gli attori istituzionali in campo, a partire dalla Provincia, abbia portato a risultati eccellenti per il Litorale casertano, ormai quasi completamente balneabile”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Aversa, albero crolla in Via Pastore: allarme di Golia (Pd) - https://t.co/lzndb9ohRR

Santa Maria Capua Vetere, cinema all'aperto all'Anfiteatro Campano - https://t.co/8e8cZUF0t8

Cesa, disagi per raccolta rifiuti: Dhi annuncia di lasciare servizio il 30 giugno https://t.co/FLOf4xaKFM

Aversa, evade dai domiciliari: arresto-bis per un 65enne https://t.co/XMkJlWIMSE

Condividi con un amico