Sorrento - Vico E. - Massa Lubrense - Piano di Sorrento - Sant’Agnello - Meta

Legalità e Trasparenza, il consigliere Di Martino scrive alla Dda

Giuseppe Di MartinoCASALUCE. “Il sindaco di Casaluce Nazzaro Pagano predica trasparenza e legalità, e poi boccia tutte le richieste dell’opposizione volte ad una maggiore trasparenza nella pubblica amministrazione”.

Lo si legge nella lettera inviata al procuratore Dda di Napoli Cafiero De Raho e al Prefetto di Caserta, dal consigliere comunale Giuseppe Di Martino, il quale sottolinea che “la partecipazione e la organizzazione di manifestazioni sul tema sono solamente di facciata”.

Ecco il testo della lettera:

Lo scorso 24 febbraio il Sindaco di Casaluce, insieme all’assessore Tatone, partecipò ad un Seminario nella città di Sorrento, intitolato “Trasparenza nella Pubblica Amministrazione”. Al dibattito partecipò anche sua eccellenza dottor De Raho. L’evento fu accompagnato da numerose notizie di giornali intitolate: “Seminario sulla Trasparenza nella Pubblica Amministrazione”, Pagano: “Casaluce c’è”. Il Sindaco Pagano sottoscrisse quel decalogo e se ne “sciacquò abbondantemente la bocca”. Rimarcando l’impegno, la vicinanza e la volontà nel voler perseguire quelle pratiche necessarie a porre in essere tutta la trasparenza possibile nella pubblica amministrazione.

Successivamente si svolgeva il 21 marzo a Casaluce, nella sala consiliare il Convegno sulla Legalità promosso dallo stesso Sindaco, al quale ancora una volta lei partecipava, dottor De Raho, invitato a Casaluce per l’occasione. Sventolare la bandiera della legalità e della trasparenza è facile, ma troppo spesso tra il dire e il fare ci passa il mare. Infatti, il Sindaco di Casaluce è sempre molto attento a partecipare a tutte le manifestazioni di facciata, ma completamente assente quando si tratta di mettere in pratica quanto affermato alla propria macchina comunale.

Chi vi scrive è un consigliere comunale di un assise spaccato a metà con otto consiglieri di maggioranza e otto di opposizione, dove il Sindaco Pagano determina la maggioranza con il suo voto. Tantissime volte l’opposizione hanno chiesto maggiore trasparenza, attraverso la registrazione delle sedute di consiglio, perché, non si sentiva garantita in fase di redazione di verbali e altrettante volte la richiesta è stata bocciata.

Dopo i recenti fatti di cronaca giudiziaria che hanno coinvolto il nostro paese, e dopo le dichiarazioni di una maggiore disponibilità a intraprendere la strada della comunicazione e della trasparenza, abbiamo voluto mettere alla prova il Sindaco e la sua risicata maggioranza. Purtroppo come in altri casi, dei tanti proclami sono rimaste solo chiacchiere e le richieste dell’opposizione sono state tutte respinte. Le richieste di copia di alcune concessioni edilizie sono rimaste inevase.

I Consigli Comunali si sono continuati a svolgere alle 10 del mattino di giorni lavorativi, con pochissimi cittadini presenti (solo 3 nell’ultimo), e la mozione proposta da otto consiglieri di registrazione e video-streaming, per dare la possibilità di guardare le sedute anche dal sito del internet del Comune, è stata bocciata in aula.

Ci aspettavamo un segnale di buon senso specie dopo le tante e troppe ombre che caratterizzano l’amministrazione Pagano. Purtroppo a Casaluce Legalità e Trasparenza sono già in vacanza…da un po’.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico