Campania

Estate: tre giorni di piogge con “Circe”, poi tornerà il caldo

 NAPOLI. “Circe” è arrivata ma i nubifragi che hanno colpito il nord in queste ultime ore sono solo un assaggio dei suoi effetti sull’Italia fino a mercoledì.

È quanto prevede Antonio Sanò, direttore del portale web ilMeteo.it, avvertendo che nelle prossime ore il nucleo di aria fresca di provenienza finlandese che sta scendendo dal nord Europa, arriverà nel bacino del Mediterraneo provocando un vero e proprio ‘break’ dnell’estate.

“In serata e nella notte – spiega Sanò – ‘Circè prenderà ancor più forza e si formerà un piccolo ciclone sul mar Tirreno, che coinvolgerà tutte le regioni centromeridionali, Sardegna, Sicilia, ed ancora Emilia Romagna. A Roma i temporali sono attesi tra la sera e la notte e provocheranno un crollo termico fino a 10 gradi in poche ore. Dalla notte inizierà una fase molto piovosa su Romagna e Marche che durerà per 48 ore”.

Secondo le previsioni de IlMeteo.it, lunedì e martedì il vortice ‘Circe’ stazionerà sull’Italia, con piogge e temporali al centro sud, isole maggiori e sulla Romagna. Forti piogge continue sono previste sulle Marche, la regione più colpita, dove sono attesi 200 mm di pioggia nel’intera fase di maltempo di Circe. “Farà molto fresco, con 19 gradi a Perugia, 20 gradi ad Ancona, 25 a Roma. ‘Circè martedì risalirà poi nuovamente sul nordest e sulla Lombardia, dove piogge e temporali continueranno fino a sera, in una giornata quasi autunnale”. Sanò riferisce che”un break dell’estate così vistoso, seppure breve, non avveniva da oltre dieci anni, anche se rientra nella norma una fase temporalesca nell’ultima decade di luglio, quantomeno osservando le statistiche”.

Gli effetti di ‘Circe’ dureranno fino a mercoledì con gli ultimi temporali al centro sud, Sicilia e nordest, perchè già da giovedì dall’Africa soffierà nuovamente aria calda. Proprio nel prossimo weekend, secondo Sanò, ci sarà la quarta breve fiammata africana dell’estate che farà schizzare le temperature a 40 gradi al sud e in Sicilia, e i 36 gradi saranno quasi una certezza a Bologna, Firenze, Napoli.

A partire dal tardo pomeriggio e almeno fino a mercoledì prossimo, la Campania sarà interessata da precipitazioni anche a carattere temporalesco: la Protezione civile della Campania ha emesso un avviso di criticità, attivando il “presidio” in Sala operativa e in Arcadis, l’Agenzia regionale di Difesa del suolo. L’assessore regionale alla Protezione civile, Edoardo Cosenza, raccomanda di “prestare la massima attenzione alle aree recentemente interessate da vasti incendi, come quelli degli ultimi giorni, che non sono state ancora completamente ripulite: le precipitazioni potrebbero trascinare a valle i fusti incendiati e il materiale carbonizzato”. Gli enti preposti sono stati invitati ad attivare “gli abituali controlli in ordine al dissesto idrogeologico e alla tenuta del reticolo idrografico”.

Le previsioni del Centro funzionale della Protezione civile confermano che le piogge interesseranno inizialmente le zone interne e appenniniche per poi estendersi al resto del territorio regionale. Il brusco cambiamento delle condizioni meteo, è dovuto ad un afflusso di aria fredda e instabile proveniente dall’Europa settentrionale. Le temperature subiranno una sensibile diminuzione da stasera (la colonnina di mercurio scenderà di 7-10 gradi).

Da lunedì sono previste piogge e temporali, localmente di forte intensità. La sala operativa nel bollettino meteo segnala la necessità di prestare attenzione al regolare funzionamento dei sistemi urbani per lo smaltimento delle acque meteoriche. È prevista infine l’intensificazione di venti e moto ondoso. Per questo, la Protezione civile regionale invita ad elevare lo stato di vigilanza sui mezzi di navigazione, soprattutto da diporto.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico