Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Castel Morrone, spese notifica Tarsu: protesta dei contribuenti

 CASTEL MORRONE. In questi giorni il comune di Castel Morrone, a mezzo della concessionaria per la riscossione dei tributi, sta procedendo alla notifica degli avvisi di pagamento Tarsu 2012.

A tal proposito, Antonio Riello, responsabile della Federconsumatori di Castel Morrone, rappresenta “lo stuporedei contribuenti che alla lettura della bolletta hanno scoperto, loro malgrado, un ulteriore ed inatteso balzello di 5,88 eurorelativo alle spese di notifica, che ha fatto lievitare ancor più il tributo, che ormai si attesta su costi ingiustificabili se è vero che le percentuali di raccolta differenziata sono tra le più alte della provincia di Caserta”.

“Infatti, – prosegue Antonio Riello – nonostante l’andamento positivo della percentuale dei rifiuti differenziati non si vede nemmeno l’ombra di una drastica riduzione dei costi, che anzi aumentano per via delle spese di notifica. I cittadini speravano in delle forti riduzioni di tariffa e di veder confermata la prassi dell’invio degli avvisi bonari di pagamento prima del procedimento di riscossione vero e proprio, invece sono costretti a denunciare il sovrapprezzo dalle spese di notifica”.

Per questi motivi, la Federconsumatori chiede al comune di Castel Morrone, in persona del sindaco, “un immediato intervento per l’annullamento d’ufficio delle spese di notifiche degli avvisi Tarsu 2012 fintanto che non verranno indicati ai cittadini strumenti alternativi, gratuiti e certificati di ricezione degli avvisi di pagamento e chiede, infine, una decisa riduzione delle tariffe per il servizio di raccolta rifiuti, già in occasione dell’annunciato nuovo affidamento del detto servizio, con la razionalizzazione della spesa (‘spending review’), al fine di premiare e spronare ancor più i cittadini a fare meglio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico