Aversa

Tenta suicidio, salva grazie ad amica che avvisa i carabinieri

 AVERSA. Dovrà ringraziare la sua amica del cuore alla quale aveva confidato di stare per suicidarsi e i carabinieri di Aversa e della stazione di Lusciano una giovane studentessa universitaria.

A spingerla all’estremo gesto, frutto di un cocktail di problemi da quelli sentimentali, a quelli familiari a quelli di studio e che si è risolto solo con un grande spavento, una ragazza di 23 anni del popoloso paese dell’agro aversano. Erano le 15 di ieri, quando alla centrale operativa dei carabinieri di Aversa è giunta una telefonata di una ragazza che lanciava l’allarme: una sua amica si stava suicidando.

Dalla centrale l’allarme rimbalzava a Lusciano, dove la pattuglia di servizio giungeva in via della Libertà. I militari erano costretti a forzare la porta d’ingresso dell’abitazione della giovane. Una volta nell’appartamento la ragazza veniva trovata priva di sensi sul letto, circondata da scatole di medicinali.Qualche minuto dopo giungevano anche i sanitari del 118 che trovavano già la ragazza che era tornata in sé.

Dopo ulteriori cure l’hanno trasportata all’ospedale “San Giuseppe Moscati” di Aversa, dove è stata ricoverata, ma non è in pericolo di vita, anche grazie all’intervento tempestivo dei militari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico