Aversa

Strisce blu, via i parcometri: tornano i grattini

 AVERSA. Dopo la rescissione del contratto, da parte dell’amministrazione comunale, nei confronti dell’Ati, Associazione temporanea d’impresa chefinora ha gestito ilservizio di parcheggio a pagamento, vengono “sigillati” i parcometri e ricompaiono i grattini.

La giunta Sagliocco, nell’ultima seduta utile della settimana, ha deliberato il servizio “in house”, gestito dalla polizia municipale con l’utilizzo degli ausiliari del traffico.

Distribuiti dagli ausiliari del traffico, da bar ed esercizi commerciali i titoli di sosta sono disponibili ovunque ed in abbondanza. Cinquanta centesimi per la sosta di mezz’ora, un euro per quella di un’ora. Agli ausiliari spetta, come sempre, il compito di controllarne l’uso penalizzando con le multine da due o tre euro, a seconda dalla zona in cui l’auto è in sosta, la mancata esposizione del grattino. Agli ostinati, dopo la multina arriverà la multa da 39 euro comminata dai vigili urbani o dagli stessi ausiliari. Quindi, da oggi occhio al grattino.

Una decisione, quella dell’amministrazione Sagliocco, giunta dopo l’ennesima interdittiva antimafia nei confronti di due società facenti parte dell’Ati. Ricordiamo, invece, che la Smart Project, una delle società dell’Ati anch’essa raggiunta da informativa antimafia, è uscita “illibata”, dopo che ilConsiglio di Stato ha accolto il ricorso contro il provvedimento della Prefettura.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico