Aversa

Strisce blu, revocata la nuova gara e risolto contratto con Ati

strisce bluAVERSA. La necessità di elaborare un nuovo piano parcheggi ha indotto l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Giuseppe Sagliocco, ad adottare la revoca della gara in corso in tema di sosta regolamentata, ovvero delle cosiddette strisce blu.

La giunta comunale, esaminati gli atti finora adottati e segnatamente il piano di sosta, intende, nell’ambito dell’esercizio di indirizzo politico alla stessa attribuito, diversamente delimitare le aree di sosta regolamentate con individuazione di differente numero di stalli, diversa ubicazione delle aree e differenti tariffazioni nonché condizioni di abbonamento per i residenti. La giunta, quindi, all’unanimità ha deliberato la revoca della gara in corso demandando al dirigente all’area di porre in essere tutti gli atti consequenziali.

“Le motivazioni – ha detto Sagliocco – che abbiamo posto a supporto della delibera sono esaustive ed esplicative della necessità di recuperare sulla materia della sosta regolamentata una riflessione, che sarà compendiata nei prossimi atti che porremo in essere, e riguarderanno non solo il tipo di affidamento ma anche quantità di stalli da individuare all’interno del centro storico e fuori di esso operando in tal modo una più efficace organizzazione e regolamentazione della sosta nella Città di Aversa. Tutto ciò – continua Sagliocco – all’interno di un quadro più generale per procurare un adeguato servizio parcheggi che rappresenta un aspetto speculare e funzionale della viabilità. Impegnare la sede stradale, spesso in modo permanente, infatti, significa sottrarre spazio ad una viabilità già congestionata”.

Sempre in tema di sosta regolamentata, poi, la giunta comunale ha anche deliberato la risoluzione del contratto in corso con l’Ati che gestisce la sosta regolamentata e la rimozione forzata dei veicoli. “L’amministrazione ha sempre ritenuto necessario – ha detto Sagliocco – risolvere i contratti di appalto onde perseguire il prevalente interesse pubblico di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, che presiede ai poteri interdittivi antimafia”. L’interruzione del rapporto contrattuale avrà decorrenza dal prossimo 30 luglio, quale tempo strettamente necessario per la dismissione e la riorganizzazione del servizio.

“Con la terza interdittiva – ha spiegato il sindaco – non era più possibile continuare il rapporto in regime di prorogatio e la risoluzione contrattuale rappresenta un atto dovuto oltre che necessario. Nei prossimi giorni – conclude il primo cittadino di Aversa – porremo in essere ulteriori provvedimenti per garantire un servizio importante che riguarda l’intera città e per garantire i livelli occupazionali in attesa del piano che riguarderà il medio periodo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico