Aversa

Strisce blu, il servizio sarà gestito dalla polizia municipale

 AVERSA. Sarà l’amministrazione comunale, attraverso i vigili urbani, coadiuvati dai quattordici ausiliari del traffico, oggi in servizio, a gestire il sistema di parcheggio orario della città.

Un sistema di gestione definito in house, vale a dire fatto in casa, autonomamente, senza intermediari, che resterà in vigore almeno fino a quando non sarà bandita ed espletata una apposita gara per l’affidamento del servizio. Agli ausiliari spetterà il compito di controllare l’apposizione dei grattini e, insieme alla polizia municipale, di comminare multe a chi non provvederà ad esporre sul cruscotto il titolo che da diritto alla sosta nelle strisce blu. Ma questa volta non si tratterà delle multine da due euro, la penalina come veniva definita dagli ausiliari, da pagare agli uffici della Smart che, dal primo agosto, saranno chiusi, bensì della multa da quasi 40 euro prevista dal codice della strada.

Una novità che sicuramente peserà nelle tasche degli automobilisti abituati a non pagare il ticket sfidando la sorte di vedersi apporre una eventuale penalina sotto il tergicristallo. A dare il via al nuovo sistema sarà una deliberazione che la Giunta approverà nella prossima seduta, forse in quella di oggi pomeriggio, perché il servizio cittadino di parcheggi orario a pagamento non subisca soste e sia attivo fin dal primo giorno di agosto.

La durata del servizio in house dipenderà dai tempi necessari a bandire ed espletare una eventuale nuova gara d’appalto ma, di sicuro, il sistema sarà in vigore fino alla fine dell’anno e, chissà, analizzando i risultati forse l’Amministrazione potrebbe decidere di non espletare alcuna gara e fare da se senza pagare più intermediari.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico