Aversa

Sosta a pagamento: Palmieri propone società in house

Mimmo PalmieriAVERSA. Il consigliere comunale Mimmo Palmieri, lancia un’idea sulla gestione della sosta a pagamento dopo la rescissione del contratto con la Smart project ad opera dell’amministrazione guidata dal sindaco Sagliocco.

Un provvedimento inevitabile, quello adottato a seguito della terza interdittiva antimafia che ha colpito la società che continuerà a gestire le strisce blu ad Aversa solo fino al trenta di luglio. L’idea di Palmieri è quella della gestione in proprio della sosta a pagamento con una società in house che assorba principalmente gli attuali ausiliari del traffico adibiti al controllo del pagamento dei “grattini” e che, eventualmente, possa ampliare i servizi offerti. Inoltre, con i proventi di tale attività, secondo le intenzioni di Palmieri, si potrebbero intensificare altre attività o prevedere altre opere utili per la città.

“L’appetibilità della gestione del servizio della sosta a pagamento in città – spiega Palmieri – è sintomatica della vantaggiosità della prestazione. La mia idea è quella di creare una società municipalizzata che possa gestire in proprio la sosta a pagamento, utilizzando principalmente il personale attualmente in servizio, senza escludere la possibilità di incrementare lo stesso laddove se ne dovessero presentare la necessità e l’utilità. Tale soluzione consentirebbe di realizzare un duplice vantaggio, quello di creare posti di lavoro e quello di ottenere un utile per le casse del comune che, com’è noto a tutti, stanno subendo la riduzione dei trasferimenti statali. I proventi della sosta a pagamento potrebbero essere utilizzati, ad esempio, per incrementare alcuni servizi oggi deficitari, come quello della ramazza, che la Senesi non riesce a gestire completamente a causa dell’esiguo numero degli operatori, ovvero per la cura del verde, oltre che per la creazione di altri parcheggi e per la sicurezza stradale cui naturalmente sono destinati i fondi provenienti dalla sosta a pagamento. Inoltre, con la gestione in proprio l’Amministrazione potrebbe regolamentare il pagamento della sosta secondo condizioni meno vessatorie e più adeguate alle necessità di residenti e dei cittadini in generale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico