Aversa

Rifiuti, Sagliocco: “Abbiamo già anticipato quanto chiesto da Zinzi”

Giuseppe SaglioccoAVERSA. “Da parte nostra, come amministrazione comunale di Aversa, a due mesi dall’insediamento sul problema rifiuti abbiamo avuto riscontri positivi, anticipando, nel concreto, in buona parte quanto chiesto dal presidente Domenico Zinzi”.

Lo afferma il sindaco di Aversa Giuseppe Sagliocco, che spiega: “Abbiamo, infatti, istituito una task force di vigili urbani che ha dato ottimi risultati. Inoltre, una grande collaborazione è stata offerta anche dalle pattuglie congiunte di guardia di finanza e esercito. Ben venga una situazione in cui si vuole tenere controllo il tutto nel complesso. I singoli comuni non possono essere lasciati soli, non a caso i nostri problemi, come Aversa, li abbiamo ai nostri confini. Per cui ben venga una cooperazione tra enti, sovracomunale”.

Per quanto riguarda i controlli che si attuano ad Aversa, Sagliocco precisa: “Noi agiamo per verificare e punire chi sbaglia, anche se, una prima volta, avvisiamo per poi passare alle sanzioni. In questo modo abbiamo scoperto che la ditta che preparava i pasti dell’ospedale ‘Moscati’ non effettuava la differenziata e che la stessa cosa accade per molti esercizi commerciali che somministrano cibi e bevande”.

Subito dopo il primo cittadino normanno snocciola una serie di dati: “Abbiamo raggiunto il 52% di raccolta differenziata e questo ci consente di risparmiare 40 euro a tonnellata. Obiettivo prossimo il raggiungimento del 65% per ottenere un costo inferiore di 3mila euro al giorno. Il tutto si combina con la lotta all’evasione della Tarsu”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico