Aversa

Pd: “Presidenza di commissioni a opposizione non è anomalia”

Marco VillanoAVERSA. Nel quadro di una corretta dialettica tra il Consiglio comunale e il sindaco con la sua Giunta, la presidenza delle commissioni consiliari affidata a consiglieri di opposizione non è da considerare un’anomalia.

Questo avevamo affermato nei giorni scorsi, preannunciando che, nelle votazioni per le presidenze, avremmo posto la nostra candidatura in tutte le commissioni; questo confermiamo oggi, avendo registrato che due importanti commissioni avranno come presidenti una il consigliere del Pd ed una quello di Sel.

Presidenze affidate a esponenti delle opposizioni possono meglio garantire il ruolo di controllo, che il Consiglio è chiamato a svolgere nei confronti dell’esecutivo, evitando confusioni di ruolo e sconfinamenti, che erano divenuti una regola nell’ultimo decennio. In questo senso bene aveva già fatto il sindaco a non voler assegnare deleghe a consiglieri comunali.

E’ assolutamente comprensibile l’esigenza, dichiarata da esponenti della maggioranza, di procedere a una verifica politica in seno alla loro compagine, ma la cosa non ci riguarda.
Noi teniamo a formalizzare il nostro impegno verso la cittadinanza a vigilare, dalle posizioni di responsabilità acquisite, che i poteri del Consiglio non siano mai prevaricati da provvedimenti dell’esecutivo e che tutto si svolga nella massima regolarità, equità e trasparenza. Ma dichiariamo anche con fermezza che, nel ruolo istituzionale di presidente, mai assumeremo comportamenti tesi a ostacolare il sindaco e gli assessori nel governo della città.
Il sindaco è stato chiamato dal recente voto popolare a governare Aversa e deve farlo nell’interesse della città, ma nel rigoroso rispetto delle prerogative del Consiglio comunale. Deve farlo efficacemente, verificando naturalmente, al più presto, di disporre di un’autentica maggioranza consiliare, perché dieci anni di instabilità amministrativa hanno prodotto guasti profondi e Aversa oggi non può certo permettersi di essere malgovernata.

A tutti gli appuntamenti già noti, infatti, si aggiunge il quadro di incertezza venuto a determinarsi con la revisione degli ambiti provinciali, rispetto a cui Aversa deve assumere orientamenti netti e chiari, ma soprattutto largamente condivisi. E’ fondamentale che ogni forza si assuma fino in fondo le sue responsabilità. Il Pd lo sta facendo e lo farà per la responsabilità di rappresentanza che gli compete.

Marco Villano, consigliere comunale Pd

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico