Aversa

Finanziere trovato morto: ora l’ipotesi è suicidio

 Fabrizio FerraraAVERSA. Suicidio. Dopo l’effettuazione dell’esame necroscopico nella mattinata di domenica, riprende corpo l’ipotesi della prima ora intorno alla morte dell’appuntato della Guardia di finanza Fabrizio Ferrara,…

… ritrovato cadavere, con un foro alla nuca e una alla mano sinistra, nei pressi della caserma aversana delle fiamme gialle, nella notte tra venerdì e sabato scorso. A far prendere nuovamente la bilancia verso questa ipotesi, oltre al fatto che è stata utilizzata la pistola d’ordinanza del finanziere, la circostanza secondo cui il foro di entrata del proiettile non sarebbe quello ipotizzato tale in un primo tempo, ma quello considerato di uscita. Il colpo, quindi, sarebbe stato sparato davanti, all’altezza della regione temporale uscendo dal lato sinistro della nuca. Un’ipotesi anche sul foro di proiettile alla mano sinistra: si manteneva il capo all’altezza del collo.Con la destra si sarebbe sparato e con la sinistra si sarebbe mantenuto il capo per non farlo reclinare.

I carabinieri del nucleo territoriale di Aversa che conducono le indagini, agli ordini del colonnello Gianluca Vitagliano, comunque, anche se affermano che l’ipotesi del suicidio viene avvalorata dai risultati dell’autopsia e dal fatto che nel campo in cui il corpo è stato ritrovato non vi fossero altre tracce evidenti, non escludono, comunque, altre ipotesi: prima fra tutte che l’appuntato potesse avere avuto un appuntamento con il suo o i suoi assassini. A farlo ipotizzare il fatto che Ferrara fosse uscito nuovamente dalla caserma dopo essersi ritirato poco prima di mezzanotte e che avesse compiuto diversi giri in via Nobel come dimostrerebbero i filmati di alcune telecamere piazzate in zona, tra cui quelle della stessa caserma.

Un atteggiamento, comunque, che potrebbe far pensare anche ad una persona che sta rimuginando sull’estremo gesto che stava per compiere. Insomma, un giallo non ancora del tutto chiaro anche in attesa dell’acquisizione dei tabulati telefonici per accertare se il finanziere avesse ricevuto qualche telefonata con la quale qualcuno potrebbe averlo attirato in una trappola.

39 anni, inFinanza dal 1994, Ferrara faceva parte delle unità cinofile. Di recente si era separato dalla moglie, dalla quale ha avuto due figli: lui viveva a Benevento con i genitori, lei nell’Avellinese.

A seguire le immagini del luogodove èstato trovato il corpo

VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico