Teverola

Buonpane lascia il Nuovo Psi e riparte con ‘volti nuovi’

Pasquale Buonpane TEVEROLA. A circa un anno dalla costituzione della sezione cittadina del Nuovo PSI, davanti ad un sostanzioso numero di iscritti, l’avvocato Pasquale Buonpane ha dato le dimissioni da coordinatore cittadino del partito.

“Grazie alle tante persone che ieri sera hanno onorato con la loro presenza l’ultima riunione del Nuovo Psi di Teverola. Grazie agli amici che mi hanno accompagnato in un percorso iniziato come politico e divenuto esperienza di vita. Grazie a chi mi ha dato la possibilità di formare un gruppo di persone per bene. Grazie ai sedicenti politici che non hanno saputo cogliere l’occasione per impiegare giovani forze e nuove idee per svecchiare un partito che si definisce ‘nuovo’ ma che tale non è. Grazie a chi si è approfittato (o comunque voleva approfittarsi) dei giovani che hanno investito le loro risorse in un progetto in cui credevano, perché ha insegnato a loro come non bisogna comportarsi con gli altri. Grazie a tutti…ma io penso che il Nuovo Psi non faccia più per me. Non faccia più per noi. Abbiamo tante cose da dire e non possiamo farlo in uno scantinato. Abbiamo bisogno di farlo ad alta voce!”.

Con queste parole l’avvocato Buonpane lascia definitivamente il partito ma riparte, per formare un nuovo gruppo di persone “dai volti nuovi”, per continuare il progetto che si era prefissato all’alba del suo ingresso in politica, ovvero quello di dare voce ‘all’altra Teverola’ a quella che qualcuno vorrebbe far tacere.

“’Ad alta voce’ – spiega Buonpane – è il nome del neo gruppo, nato dalla fusione di altre associazioni già esistenti, i cui membri fondatori sono: amici, colleghi e conoscenti; si tratta di persone di diversa estrazione sociale con un unico intento: ‘tanta voglia di fare’. Ci sono studenti, professionisti, lavoratori, operatori delle Forze Armate, pensionati, casalinghe, ecc. Il gruppo è composto anche da giovani che sono alla loro prima esperienza associativa e da persone che mettono la loro esperienza al servizio degli altri ma con un unico intento: tutti sono motivati a dare il loro contributo per raggiungere l’obiettivo prefissato ovvero di dare una nuova “voce” al rinnovamento della nostra città. Il nome non è stato scelto a caso, l’associazione vuole essere la voce dei cittadini teverolesi, vuole dare voce alle volontà e alle opinioni di tutti coloro che lo desiderano e vogliono dare il loro prezioso contributo”.

“L’Associazione ‘Ad alta voce’ – conclude Buonpane – non ha un colore politico e non vuole rifarsi ad un’area o ad uno schieramento. Essa è aperta a tutti quelli che credono fermamente nella possibilità e nel dovere di risanare la città, chiunque abbia voglia di impegnarsi per Teverola ed è animato da un unico interesse per il bene di Teverola è il benvenuto, unire tutte le forze sane e propositive esistenti è il mezzo per far emergere nuove soluzioni e prospettive”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico