Sant’Arpino

Tributi, Ad: “I sedicenti Pd mentono e dicono il falso”

 SANT’ARPINO. Cari concittadini, i sedicenti aderenti al gruppo consiliare del Partito Democratico con malafede, con disonestà intellettuale, sono tornati per l’ennesima volta sul tema della esternalizzazione del servizio tributi, ma come loro costume ormai consolidato, mentendo e dicendo il falso.

Questi “falsari politici” non hanno detto che il ruolo suppletivo è la diretta conseguenza di quanto deciso dallo Stato italiano con d.p.c.m. (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri). E grazie a questo fatto il Presidente della Provincia di Caserta, Domenico ZINZI, ha potuto aumentare la tariffa della spazzatura (decreto n. 9 del 28 maggio 2010), portando il costo dagli 88,00 euro del 2009 ai 138,09 euro a tonnellata del 2010.

La nostra Amministrazione ha cercato in tutti i modi di contrastare questa scelta, si è opposta a questa decisione e ha anche incaricato un avvocato di presentare un ricorso al Tar Campania contro la decisione del presidente Zinzi. Ma il Tar Campania ha dato ragione a Zinzi e ha rigettato il ricorso presentato dal Comune di Sant’Arpino (e allo stesso modo ha respinto tutti gli altri ricorsi presentati da decine di altri comuni della provincia).

È corretto dire che tutti i 104 comuni della Provincia di Caserta sono stati costretti ad adeguarsi alla volontà dell’amministrazione provinciale e dei giudici del Tar.

Cosa c’entra la società I.a.p. con tutto questo?

Cosa sarebbe cambiato se invece della società I.a.p. ci fosse stata Equitalia ?

I cittadini non avrebbero pagato il ruolo suppletivo che ci è stato imposto dalla Provincia?

E soprattutto cosa hanno fatto i “falsari” del falso Partito Democratico per evitare che ciò accadesse? Hanno forse alzato un dito? Hanno scritto al Presidente della Provincia? Hanno fatto un volantino di protesta?

La società per la riscossione I.a.p. ovviamente non c’entra nulla con tutto questo. Essa sostituisce la tanto biasimata Equitalia, che non poteva avere più proroghe, in quanto sempre una legge nazionale vieta gli affidamenti (anche a società pubbliche) senza una regolare gara d’appalto. Il Comune di Sant’Arpino ha espletato una gara d’appalto ed è risultata vincitrice la I.a.p. che è a disposizione di tutti i cittadini per ogni chiarimento, pronta a dare ascolto a chiunque ne faccia richiesta.

Anzi, grazie al lavoro, capillare ed efficace, della società I.a.p., e dell’intera struttura comunale, per il ruolo Tarsu 2012 non ci sarà più questo aumento, e si ritornerà alla vecchia tariffa del 2009. Perciò quando arriveranno nelle Vostre case le bollette del 2012 troverete una riduzione rispetto a quelle del 2010.

I sedicenti esponenti del Falso Pd che in Consiglio Comunale, giustamente, ci appoggiarono nell’impugnare la decisione della Provincia, ora per bieco interesse opportunistico, gridano allo scandalo, fomentano la rivolta sociale, cercano di confondere i poveri cittadini contribuenti. Vergogna!

Ma le falsità non finiscono qui, dobbiamo tornare ancora una volta, sulla fantomatica richiesta di referendum, per sconfessare questi sedicenti esponenti del Partito Democratico, infatti, in data 21.10.2011, si è riunita la Commissione Consiliare Permanente per la trasparenza per discutere l’unico punto all’o.d.g. e cioè la “adozione del Regolamento per la indizione di Referendum Comunali”, e ciò proprio su proposta del Partito Democratico e proprio per la questione dei “tributi comunali”. E i cittadini devono sapere che in quella circostanza erano presenti 4 dei 5 componenti assegnati alla Commissione Consiliare, mentre era assente il solo consigliere Maisto Elpidio, quello stesso consigliere comunale del falso Partito Democratico che (unitamente a Savoia, Del Prete D’Errico e D’Angelo) dice che il referendum ci è stato vietato dall’arroganza dell’attuale maggioranza con a capo il sindaco Di Santo.

Assenteisti, bugiardi e mentitori di professione!

Altra favola, il raddoppio delle tasse che sarebbe in arrivo, vogliamo informare i cittadini che abbiamo approvato, in questi giorni, tutte le delibere utili per l’approvazione del bilancio senza nessun aumento, anzi possiamo anticipare che il canone idrico subirà un significativo abbassamento.

Insomma , balle , fortissimamente balle , da parte di chi negli anni 2003 /2008 ha aumentato considerevolmente le tasse, in alcuni casi raddoppiandole, facendo crescere una notevole sacca di evasione ed elusione , che noi intendiamo combattere senza alcuna remora , per arrivare a pagare tutti il giusto.

Cittadini , vogliamo con forza ribadire che gli uomini onesti e i contribuenti fedeli non hanno niente da temere da questa nuova situazione, chi si dovrà preoccupare è invece il contribuente che ha evaso ed evade tuttora le nostre tasse locali, perché attraverso questa “poco nobile pratica” danneggia gli altri contribuenti costretti a pagare cifre notevolmente superiori.

Il nostro motto è pagare tutti con equità, pagare tutti di meno.

Alleanza Democratica per Sant’Arpino

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico