San Marcellino

Festa dello Sport: grande successo delle associazioni

 SAN MARCELLINO. Nonostante il caldo afoso ed insistente, sono stati numerosi i partecipanti della prima edizione della ‘Festa dello Sport’ intitolata ‘Stand Up’, la quale si è svolta sabato 23 giugno, nella villetta comunale in via ex Alifana.

Circa cento, infatti, sono stati i ragazzi, di età compresa tra gli 8 e i 15 anni, che hanno preso parte alla manifestazione nata dalla collaborazione tra le tre associazioni che agiscono sul territorio sammarcellinese, ovvero il Csi Aversa, Polisportiva Phoenix e Associazione ‘È Viva’. Tanti giochi e puro divertimento hanno dominato la festa che ha visto entusiasmo e partecipazione.

In una nota congiunta diffusa delle associazioni promotrici, il presidente di Polisportiva Phoenix Francesco Dongiacomo di Vincenzo ha dichiarato: “Abbiamo cercato, come è nostro solito fare, di creare aggregazione intorno allo sport e di condividere obiettivi comuni, tentando di intensificare, attraverso lo sport, alcune metafore della vita, come il sacrificio, la determinazione, lo spirito di gruppo, la voglia di divertirsi. Questa esperienza è senz’altro un punto di partenza per altre attività future: si incomincia a muovere qualcosa e questo è un segnale importante per la nostra comunità. Ringrazio tutti i partecipanti, il gestore della villetta comunale Nicola Marano, il quale ci ha ospitato, e il comitato aversano del Csi, senza il cui apporto sarebbe stato difficile organizzare la manifestazione”.

“Ci siamo resi conto che nel nostro paese c’era un vuoto da colmare – ha affermato il vice presidente dell’associazione ‘E’ viva’ Umberto De Santis – Nonostante la continua emergenza ambientale sia sotto gli occhi di tutti, ci sono sembrate irrilevanti le azioni educative e di sensibilizzazione nei confronti della tutela dell’ambiente. Considerata la volontà di attivarci per fare qualcosa di fattivo per il nostro paese e, approfittando della sinergia che abbiamo instaurato col Csi Aversa e con Polisportiva Phoenix, ci è sembrato giusto promuovere, all’interno del circuito sportivo, una serie di esperienze ludico -formative nate dal connubio tra sport ed ambiente. E’ così – ha continuato De Santis – che è nato ‘Ambiente sportivo’ ed è così che sono nati ‘Evita il rifiuto’, un percorso di corsa ad ostacoli costituito da rifiuti ingombranti e non, ‘Differenziamoci di corsa’, la simulazione di una raccolta differenziata dei rifiuti e ‘Bowling Ecologico’, una delle tante modalità di riciclo creativo dei rifiuti. Non si è trattato di tre giochi bensì di tre esperienze a cui cercheremo di dare una continuità nei prossimi mesi coinvolgendo anche persone di fasce d’età diverse”.

clicca per

ingrandire

“Premesso che i nostri obiettivi primari sono risvegliare una coscienza critica e contribuire al benessere collettivo – ha dichiarato Stefania Picone, presidente di “È Viva” – siamo aperti a tutti coloro che vogliano dare un contributo, costruttivo e fattivo, al territorio e al progetto. Un progetto pensato per essere di tutti coloro che, come noi, vogliano vivere in un paese più vivibile e ricco di opportunità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico