Orta di Atella

“Corri per la Vita”, 200 sportivi da tutta la Campania

Francesco D'AmbrosioORTA DI ATELLA. Partenza in grande stile e tanto entusiasmo per il quarto appuntamento di “Corri per la Vita”, la gara podistica della città di Orta di Atella promossa dall’associazione culturale “Rinascita Ortese” col patrocinio del Comune di Orta di Atella, …

… che per il terzo anno consecutivo ha legato la manifestazione alla memoria di Salvatore Mozzillo, l’atleta ortese scomparso prematuramente qualche anno fa. Nata tre anni fa per merito di alcuni ragazzi che fondarono prima “Pezzi di Ricambio” e poi Rinascita, oggi è uno degli appuntamenti più importanti del podismo in Campania, tanto da essere inserita nel calendario Fiasp (preziosissima la collaborazione del commissario tecnico Ienco Domenico). Più di 200 gli sportivi accorsi da tutta la Regione hanno percorso il circuito preparato alla perfezione grazie alla preziosa collaborazione della Polizia Municipale e del Nucleo di Protezione Civile del Comune atellano.

La prova si è disputata su un tracciato misto di 10 km, per la categoria top runners, e 5 km per la categoria amatori. Il trofeo, nella categoria maschile 10 km, è stato conquistato dall’ortese Giulio Auletta, che ha preceduto Alessandro Russo e Vittorio Perrotta. Prima tra le donne, invece, Franzese Concetta, piazzatasi davanti all’ortese Alessandra Mozzillo e Anna Bencivenga. Nella passeggiata non competitiva maschile (5 km) la leadership è andata al giovanissimo Domenico Migliaccio, giunto al traguardo davanti a Salvatore Parolisi e Sossio Reccia.Tra le donne, invece, a tagliare per prima il traguardo,Antonella Celentano, seguita a ruota da Antonella Consolazio e dall’irpinaCarmen Saggese. Riconoscimenti anche perEnzo Andreozzi, Nicola Giuliano (partecipanti più anziani),Alessio D’Ambrosio(atleta più giovane), per le tante società che hanno partecipato alla gara, tra cui gli ortesi della “Runner Atellana”,premiata quale gruppo con più iscritti, “Club Carolina Raucci”, “Maraton Club Frattese”, “Amatori Frattese”, “Ran Boys”, “Cus Caserta”, “I Gladiatori”, “Napoli Run”, “Le Lepri”, e per la famiglia del compianto Salvatore a cui l’organizzazione ha dedicato una targa ricordo. Al termine della kermesse, inoltre, ci sono stati momenti di degustazione gastronomica per tutti gli atleti, grazie al contributo dagli sponsor (Macelleria “Peppe e Marcone”, “Drink service” e “Punto frutta”), e, grazie all’esemplare opera dei volontari del nucleo cittadino della protezione civile, guidato da Nando Cerullo, è stato allestito uno stand da parte per la raccolta di fondi da devolvere in beneficenza alle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia.

“Un ringraziamento doveroso – spiega il numero uno di rinascita Francesco D’Ambrosio – va al nostro primo cittadino Angelo Brancaccio e all’assessore allo Sport, Eduardo Indaco, per avere, ancora una volta, recepito in pieno le finalità della manifestazione. Un grazie speciale, inoltre, lo rivolgo all’amico fraterno consigliere comunaleRaffaele Elveri, per la sensibilità e la vicinanza mostrate verso questa manifestazione che mai come quest’anno ha voluto trasmettere un chiaro messaggio di speranza, fratellanza e solidarietà. Un grazie di vero cuore, infine, va a tutti i ragazzi di Rinascita e alla famiglia del compianto Salvatore”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico