Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Trasporto pubblico, Psi: “Convocare tavolo permanente”

 MONDRAGONE. Il Partito Socialista, attraverso il suo segretario Antonio Taglialatela,denuncia la situazione che investe l’intero sistema dei trasporti e mostra perplessità e serie preoccupazioni per l’inefficienza dei servizi e per i molteplici disagi causati all’utenza.

“Sono vicino ai lavoratori e alle loro famiglie. – dice Taglialatela – Tutto quanto sta accadendo ha dell’incredibile: il centrodestra si sta completamente lavando le mani rispetto ad una drammatica situazione che investe i lavoratori dei trasporti locali e tutti gli utenti cittadini. E’ il caso che si convochi un tavolo permanente ad horas. Le gravi inefficienze dei servizi sta portando all’esaurimento il lavoro dei dipendenti del servizio pubblico locale dei trasporti, creando molteplici disagi all’utenza.

Eppure, in un’epoca dove ci si avvia verso processi ecosostenibili, anche per combattere la crisi, diviene necessaria l’organizzazione del trasporto pubblico locale, in maniera tale da incrementare l’uso dei mezzi pubblici di trasporto da parte dei cittadini, in vista del raggiungimento dell’integrazione intermodale che attui la realizzazione di un sistema di trasporto con reti strutturate ed interconnesse, sia spazialmente che temporalmente. Inoltre l’incremento dell’accessibilità alla mobilità ed alle reti di trasporto integrate, consentirebbe la riduzione dell’isolamento non solo geografico, ma anche socio-economico, unitamente alla riduzione dello spopolamento del Comune di Mondragone. Tutto ciò però non avviene.

Da anni aspettiamo risposte adeguate da parte di chi ci governa al fine di risolvere questa grave situazione. Il centrodestra si assumesse le proprie responsabilità in riferimento ai tagli illogici che hanno prodotto, di fatto, soppressioni di corse e mutamenti di orari. E’ tangibile il fortissimo disagio creato ai danni dei cittadini, lavoratori e studenti tutti. è bene che si sappia anche che il centrodestra regionale vuole affidare ai Comuni le competenze in materia di trasporto pubblico locale, la Provincia nel frattempo preferisce dormire e il Nostro attuale Sindaco già Consigliere Provinciale?

Il Psi, che già in tempi non sospetti ha denunciato l’inadeguatezza dell’organizzazione dei trasporti, oggi più che mai è pronto a battersi per difendere i diritti dei lavoratori del settore trasporti e dei viaggiatori, soprattutto alla luce degli incontri avvenuti tra il Sindaco Schiappa e le forze sindacali concluse tutte con un nulla di fatto. Chiediamo al nuovo Primo Cittadino di prendere in mano la situazione e non lavarsene ancora le mani come avvenuto in Consiglio Provinciale.

Dall’alto del suo duplice ruolo è chiamato ad un lavoro di responsabilità. Se ciò non avviene dovremmo chiederci se è giusto che il Sindaco Schiappa si dimetta solo da Consigliere Provinciale e non anche dalla ‘Politica’”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico