Maddaloni - Valle di Maddaloni

Verso la maturità: il Villaggio saluta i suoi diplomandi

 MADDALONI. Festa, ma anche momento di riflessione e bilancio al termine di un importante percorso di vita scolastico ed umano alla Fondazione Villaggio dei Ragazzi.

Con questo spirito è stata celebrata la serata di congedo in onore dei 142 allievi delle Scuole Superiori che stanno per affrontare l’esame di maturità del prossimo 20 giugno. Ai maturandi del Tecnico Industriale, del Tecnico Trasporti e Logistica, del Liceo Linguistico e del Liceo Scientifico è stato dedicato un saluto speciale di “arrivederci” da P. Miguel Cavallè Puig, L.C., Presidente della Fondazione Villaggio dei Ragazzi, da P. Francisco Elizalde L.C., Direttore Generale e dai loro Presidi (Prof. Giovanna D’Onofrio, Ing. Giusto Nardi, Ing. Claudio Petrone). Una serata di consegna quella dei congedi, preceduta dalla Santa Messa concelebrata dai padri Legionari di Cristo, che ha visto coinvolti anche i genitori degli allievi e il corpo docenti. Un momento conviviale ed emozionante che ha voluto essere un augurio a tutti gli studenti che si apprestano ad affrontare il primo vero esame della loro vita.

Rivolgendosi ad una platea attenta e gremita di studenti, Padre Miguel Cavallè Puig, L.C., ha esordito: “Mi auguro che ognuno voi possa chiudere il quinquennio portando in dote quegli insegnamenti morali ed educativi che vanno al di là di ogni risultato scolastico. Incontrare gli studenti prima dell’esame di maturità, ha aggiunto il Padre Legionario di Cristo, ha avuto per me un significato molto importante, perché mi ha regalato la possibilità di ringraziare singolarmente ogni allievo. Per la Fondazione, ha sostenuto l’erede di Don Salvatore d’Angelo, è un motivo di grande orgoglio aver accompagnato questi ragazzi durante un percorso molto delicato della propria vita; per questo mi auguro che gli studenti di oggi possano diventare grandi professionisti di domani: la nostra terra ha bisogno di giovani che abbiano capacità e ricchezza di valori, ovvero di giovani che sappiano affrontare con grande senso di responsabilità le sfide della vita a testa alta. L’augurio ovviamente – conclude Padre Miguel – è che tutti loro raggiungano le mete desiderate e portino sempre più in alto il nome della Fondazione Villaggio dei Ragazzi e della città di Maddaloni”.

Una serata di congedo dove tutti hanno in qualche modo aperto l’album dei ricordi, portando alla memoria i momenti più emozionanti e appassionanti vissuti tra i banchi di scuola. “Incredibile come cinque anni volino in un istante. Tempo di conoscerli ancora adolescenti acerbi – ha ricordato l’ingegner Giusto Nardi, preside degli Istituti Tecnici – che ci si ritrova davanti a degli uomini pronti ad affrontare il futuro. A tutti loro auguro di intraprendere un percorso lavorativo fatto di quelle esperienze e di quelle competenze utili per lo sviluppo delle terre di origine”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico