Home

Milan, ufficiale: Thiago Silva non va via

Thiago SilvaIn un calcio che ormai inizia a soffrire la polarizzazione economica causata dagli sceicchi, c’è ancora chi ha il coraggio di dire “no”, di muoversi col cuore prima che con la tasca.

E’ quello che ha fatto il presidente del Milan Silvio Berlusconi che, d’un tratto, si è ritrovato dinanzi un’offerta di circa 46 milioni di euro, una di quelle cifre che si direbbero irrifiutabili. Ma l’ex presidente del consiglio non ne ha voluto sapere, per luisarebbe stato come tradire sé stesso oltre che il popolo rossonero. “Thiago Silva resta al Milan- ha detto il patron rossonero-. Non abbiamo cambiato idea, non c’era idea di una cedere il calciatore, ma venivano delle offerte straordinarie. Però il mio vecchio cuore rossonero mi ha fatto dire di no”.

L’orgoglio milanista si è fatto sentire anche se Berlusconi sottolinea come in realtà i rossoneri avevano reso ben noto ai parigini che si trattava solo di una valutazione di offerta e non di una cessione del centrale: “Col Psg siamo stati chiari. Abbiamo detto da subito che non c’era una decisione definitiva ma volevamo ascoltare quali potessero essere le offerte e soltanto dopo aver preso visione di queste e guardato il mercato estero per il sostituto, avremmo deciso. Ci hanno fatto un’offerta molto interessante, vicino ai 46 milioni di euro. Abbiamo preso atto di questa possibilità e abbiamo dato un occhio ai centrali di difesa che potevano sostituire il nostro Thiago Silva ma non abbiamo trovato nessuno di adeguato. Io credo che sia naturale che l’agente possa bussare alla nostra parte, ma Thiago Silva è un grande uomo e possiamo trovare una soluzione facilmente. Speriamo di avere la migliore difesa l’anno prossimo”.

Nella giornata di giovedì è stato proprio il Psg a ufficializzare il suo ritiro dalla corsa per Thiago Silva direttamente dal suo Twitter. Visibilmente soddisfatto anche Adriano Galliani che da tifoso, prima che da dirigente, ha visto “la morte con gli occhi” come si dice in gergo: “Sto molto meglio grazie al presidente Berlusconi. Anche io sono milanista e come loro son felice. Dovreste ringraziare Berlusconi, questo è un atto d’eroismo. Tenendo Thiago Silva il Milan perderà tanti soldi anche nel 2012. Soldi che metterà Silvio Berlusconi. Tante squadre vendono grandi giocatori che vanno verso l’estero. Le parole del procuratore di Thiago? Parleremo con calma, tranquillità, vedremo cosa succederà, col Milan ha un contratto per altri quattro anni, le dichiarazioni non sono quelle che sono apparse all’inizio, è moderato, tranquillo, troveremo delle soluzioni partendo da questo. Fino al 30 giugno 2016 Thiago Silva resterà al Milan. Dovete ringraziare Berlusconi, i tifosi del Milan devono ricordarsi quello che sta facendo il presidente da 26 anni a questa parte. E’ prevalso il cuore di Silvio Berlusconi. Ibrahimovic rimane, questo è sicuro”.

Le parole del procuratore di Thiago Silva, a cui alludeva il dirigente rossonero, sono parole che sanno di richiesta di rinnovo: “Deve percepire quanto percepisce il giocatore più quotato della rosa”. Il Milan sarà disposto a ritoccare il suo ingaggio fino ad arrivare a 9 milioni annuali? Nel dubbio quel che è certo è che il Psg quando tratta con il Milan va vicinissimo alla chiusura degli accordi per poi fallire all’ultimo sospiro. Era successo prima con Pato, poi con Robinho ed adesso anche con Thiago Silva ed Ibrahimovic. Quanto vale una tentazione milionaria nel calcio d’oggi?”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico