Home

Baldini: “Non solo giovani promesse nel mercato della Roma”

ZemanNella mattinata di giovedì l’As Roma ha ufficialmente presentato quella che sarà la prima maglia della stagione 2012/2013 nella splendida cornice dell’Ara Pacis.

Era ovviamente presente anche il Dg giallorosso, Franco Baldini, che, a Sky Sport, ha rilasciato delle importanti dichiarazioni: “Oggi è l’85esimo compleanno della Roma, è una ricorrenza particolare. Questa maglia recupera quel punto di colore che era quello storico della Roma. Il video trasmesso è stato particolarmente emozionante, abbiamo visto tutte le maglie indossate dai campioni e questo tipo di emozione diventa automaticamente il sogno di poterlo riprovare il prima possibile”.

Zeman sarà la guida tecnica della Roma nella prossima stagione, Baldini è entusiasta: “A lui chiediamo emozioni. Se vengono accompagnate dai risultati, sarebbe ancora più emozionante. Vogliamo riportare gente allo stadio, chiediamo a lui di fare quello che ha fatto a Pescara quest’anno. E’ difficile dare un obiettivo preciso quando gli avversari hanno presupposti economici e strutture più importanti della nostra. Questo ci consente di non rinunciare alla possibilità di vincere, che è sullo sfondo di tutti i nostri pensieri”.Il dirigente della Roma in chiave mercato ci tiene a precisare: “Non ci saranno solo giovani promesse nel nostro mercato. . Con Zeman ci siamo riuniti ieri la prima volta. Per poter pianificare gli obiettivi di mercato che potremo perseguire, c’è un’ottima comunione di intenti tra lui e Sabatini che condurrà il mercato. Centreremo obiettivi che entrambi le parti richiedono. Le cose sono iniziate nel migliore dei modi, ma di lì a fare dei nomi non è il momento”.

Giuseppe Rossi ultimamente è accostato ai colori giallorossi: “Stiamo parlando di una cosa che ha poco senso- dice Baldini-, Giuseppe Rossi ha avuto un infortunio che non solo lo terrà fermo molto tempo, ma che lo costringerà ad avere un’ulteriore operazione. Sapete bene che tipo di credibilità possa avere un’operazione del genere. Che ci sia stato interesse in passato è vero, ma non possiamo spacciarlo per un obiettivo di mercato adesso”.

Per la difesa si guarda un po’ tutto il mercato: “C’è attenzione particolare a tutti i mercati che possano proporre giocatori che interessino all’allenatore. I problemi in difesa sono stati notati e porremo riparo lì per primo. Ci sono già state delle cose molto ben avviate in Brasile al quale daremo seguito appena possibile”.

Baldini non dimentica Luis Enrique: “Sono più dispiaciuto che deluso che abbia lasciato. Continuo a pensare di aver incontrato una persona fantastica. Non se ne è andato dalla mia vita né dagli incontri che posso vantare di aver avuto. Quello di Zeman è un calcio più verticale e più diretto, ma di fondo c’è la stessa idea di non voler giocare un calcio tattico, speculare e speculativo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico