Esteri

Russia, aereo scompare sugli Urali: “Erano tutti ubriachi”

 MOSCA. Un aereo biplano russo è scomparso nella zona degli Urali. Sembra che il velivolo sia stato rubato in aeroporto dal pilota e dai suoi compagni di bevute per un viaggio improvvisato.

A bordo dovrebbero esserci 12 persone, tra queste il capitano Khatib Kashatov e una guardia dell’aeroporto. “Secondo nostre informazioni – ha riferito il capo della polizia di Yekaterinburg – tutti quelli che c’erano sul volo erano ubriachi”.

A terra sono state trovate bottiglie di superalcolici completamente vuote. L’aereo, sul quale si trovavano anche ragazze tra venti e trent’anni, è decollato senza autorizzazioni da parte della torre di controllo. L’Antonov-2 biplano russo, destinato al monitoraggio degli incendi, sarebbe partito da una pista di atterraggio vicino alla città di Serov nella regione di Sverdlovsk, Urali. La sera della baldoria con viaggio nel buio, tre auto sono state lasciate al campo d’aviazione, secondo gli investigatori.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico