Cesa

Missione di pace in Afghanistan, tre militari cesani impegnati

 CESA. Anche il paese di Cesa è rappresentato nel lontano Afghanistan.

Tra le migliaia di soldati impieganti nella missione di pace nel paese asiatico ci sono anche dei cesani che sono coinvolti nella missione ISAF della Nato.

In particolare sono il maresciallo capo Vincenzo Garofalo dell’ottavo Reggimento Bersaglieri di Caserta addetto alla Branca a Bala Murghab , il caporal maggiore Cesario Bencivenga del settimo Reggimento Trasmissioni operatore delle trasmissioni ad Herat e Giulio Parisini della Brigata Bersaglieri “Garibaldi” impegnato ad Herat nel programma di “Close Protection Team” che prevede la scorta al generale Chiapperini.

La missione in cui sono impegnati rappresenta un’attività si supporto al governo afgano nel mantenimento della sicurezza si attraverso la conduzione di operazioni militari sia attraverso il contributo ad azioni umanitarie e di ricostruzione. Il succitato contingente italiano è schierato nella regione di Herat con 3952 unità. Durante la missione hanno perso la vita cinquanta componenti del contingente italiano di cui ventinove a seguito di attentati o conflitti mortali.

E’ tra il popolo afgano che si svolge il loro mestiere, è tra quella gente che essi ogni giorno portano il loro contributo pur sapendo che ogni istante è prezioso poiché l’Afghanistan è uno dei paesi più pericolosi al mondo e, nonostante ciò, questi ragazzi lavorano mettendo quotidianamente a repentaglio la loro vita dimostrando così l’alto valore umano che li contraddistingue.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Gricignano, "Uniti" vende le arance della salute per finanziare ricerca sul cancro - https://t.co/QhdJWDvsUU

Furti in abitazioni e bar tra Campania e Lazio: presa una banda di albanesi https://t.co/VXP37D4tU6

San Cipriano d’Aversa, Open Day al Comprensivo “De Mare”. Fondi per “Ambienti Didattici Innovativi” https://t.co/WmKEonrsau

Furti in abitazioni e bar tra Campania e Lazio: presa una banda di albanesi (18.01.19) https://t.co/dwFFfrh9v6

Condividi con un amico