Caserta

Stalking, il centro antiviolenza scende in piazza

 CASERTA. Si è concluso l’evento del Centro Antiviolenza “Noi Voci di Donne”, associazione guidata da Pina Farina, che ha visto protagonista la città di Caserta.

Lo staff del centro, impegnato da anni sul territorio provinciale e regionale nella tutela delle donne vittime di violenza e di stalking, ha incontrato la cittadinanza, nelle giornate di sabato 23 e domenica 24, allestendo uno stand in piazza Margherita a Caserta, per un’indagine territoriale sul fenomeno dello stalking, invitando tutti, donne e uomini, a compilare un questionario per raccogliere informazioni circa l’incidenza del fenomeno dello Stalking sul territorio.

“Noi Voci di Donne” è impegnata da anni, attraverso gli Sportelli d’Ascolto, il Centro Antiviolenza e l’Osservatorio Stalking, a realizzare interventi per l’attuazione dei principi di parità ed uguaglianza tra uomini e donne, interventi che mirano ad abbattere ogni forma di violenza e discriminazione.

L’osservatorio, istituito presso il Comune di Caserta, è gestito dagli operatori specializzati del centro antiviolenza. E’ un centro di recupero dati, segnalazioni, denunce, aiuto alle vittime. Mette a disposizione delle vittime risorse professionali per fornire loro aiuto e assistenza. L’idea dell’ associazione, è nata dalla volontà delle donne che la compongono di rilevare e raccogliere informazioni sul territorio al fine di comprendere l’incidenza e la conoscenza del fenomeno dello stalking e della violenza su donne e uomini.

Forte è stata la partecipazione della cittadinanza, soprattutto dei commercianti di corso Trieste e via Mazzini, che hanno accolto favorevolmente l’iniziativa e hanno chiesto informazioni circa il fenomeno ed il lavoro del Centro. Queste due date rappresentano solo l’inizio dell’attività di Indagine, il questionario, infatti, dopo questa prima fase sarà presentato anche negli istituti scolastici e nelle altre provincie casertane, in modo da riuscire a raccogliere informazioni sul fenomeno dello stalking da un campione, quanto più rappresentativo possibile, del nostro territorio.

Il contributo di tutti coloro che decideranno di partecipare all’ iniziativa darà la possibilità al Centro di avere una lettura attenta e più chiara dell’incidenza del fenomeno sul nostro territorio e soprattutto permetterà di realizzare interventi mirati, studiati in base alle necessità e alle richieste che emergeranno, ma soprattutto offrirà nuovi spunti da cui partire per costruire attività di formazione/informazione e prevenzione.

Un particolare ringraziamento è andato al sindaco di Caserta Pio Del Gaudio, che sostiene il lavoro del Centro Antiviolenza e che ha patrocinato l’evento, al consigliere Massimiliano Marzo e al fratello Paolo Marzo che da sempre seguono le attività ed il lavoro dell’associazione.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico