Carinaro

Giornata Mondiale del Donatore: il direttivo Avis a Caserta

 CARINARO. Si è svolta nell’aula consiliare del Comune di Caserta la Giornata mondiale del donatore di sangue.

Tra le dodici sezioni comunali invitate della provincia di Caserta era presente anche quella di Carinaro. Infatti, la sezione comunale “Maria Vittoria” era rappresentata dal presidente Vincenzo Compagnone e dal direttivo cittadino, che hanno portato con grande responsabilità il labaro con tanto di scritta “Avis Comunale di Carinaro” nella prestigiosa aula casertana. In rappresentanza dell’amministrazione comunale c’era il dottor Giuseppe Barbato, delegato alle politiche sociali, con la dottoressa Nicolina Affinito dell’Ufficio socio-assistenziale e dietro di loro vi era il Gonfalone del Comune di Carinaro, assieme agli altri vessilli.

Dopo il saluto iniziale a tutti gli intervenuti da parte del presidente del Consiglio Comunale di Caserta Gianfausto Iarrobino e del sindaco Pio Del Gaudio, nel prendere la parola per i saluti, l’assessore Barbato ha tracciato alcuni dati salienti della sezione di Carinaro. Ha rimarcato le circa 700 donazioni effettuate nel 2011, come pure le già effettuate circa 400 donazioni in questi primi mesi dell’anno riportando anche lo slogan dei dirigenti avisini di Carinaro che l’obiettivo per il 2012 è di arrivare a 1000 donazioni.

Anche la bella proposta fatta dal presidente Compagnone di istituire una giornata civica del donatore a Carinaro è stata enunciata da Barbato raccogliendo il plauso dei presenti e impegnandosi allo stesso tempo a riportare nel civico consesso carinarese l’interessante proposta.

 La manifestazione è continuata con gli altri interventi, tra i cui quello dello storico presidente provinciale, Giacinto Sabatella, e di altri luminari della provincia di Terra di Lavoro.

Breve storia della sezione di Carinaro. L’Avis a Carinaro opera grazie alla caparbietà e alla passione della professoressa Chicca Forneris, che nel 1988 fonda il primo “Gruppo Donatori Carinaro”, dando vita poi, il 16 aprile 1991, a una delle prime sezioni comunali nate in provincia di Caserta, intitolandola alla compianta professoressa Maria Vittoria Guadalupi, che generosamente negli anni ’80 si era prodigata per organizzare le prime raccolte di sangue a Carinaro. Oggi l’Avis di Carinaro rappresenta una realtà associativa in grado di contribuire in maniera cospicua, in rapporto al numero degli abitanti, alla raccolta sangue di tutta la provincia.L’Avis Carinaro è una onlus iscritta dal 1997 nel Registro Regionale del Volontariato della Campania. L’Avis Carinaro organizza, a cadenza mensile, raccolte di sangue nel salone parrocchiale, in via Parrocchia e, a volte, nella sede attuale di piazza Caduti in Guerra.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico