Aversa

Stabile presidente: l’opposizione già si fa “conoscere”

Giuseppe Stabile AVERSA. Giuseppe Stabile eletto presidente del consiglio comunale. Una decisione ineccepibile, soprattutto per quanto riguarda l’esperienza politica presente nel proprio bagaglio.

Una decisione ineccepibile da parte del sindaco Giuseppe Sagliocco che, così facendo, paga il suo debito di riconoscenza politica con chi ha portato alla sua lista, Noi Aversani, poco meno di mille preferenze. Una decisione ineccepibile per il centrodestra dove Stabile rappresenta il “figliol prodigo” di questa coalizione, essendo l’ex esponente democristiano, reduce dalla candidatura a sindaco per il centrosinistra nel 2007, dopo essere stato il vice sindaco di Ciaramella nel 2002.

Quello che non riusciamo a spiegarci, invece, è il perché lo abbiano votato anche gli esponenti dell’opposizione di centrosinistra. Ai loro occhi, infatti, Stabile dovrebbe rappresentare una sorta di “diavolo” da evitare ad ogni costo, soprattutto dopo aver costatato i danni che l’ex vice di Ciaramella ha provocato in un coalizione che si è, di fatto, dissolta riuscendo a malapena a raggiungere l’11% dopo l’esperienza a tutti nota, passando per le primarie del centrosinistra del 2006, quando fu il centrodestra a scegliersi il candidato avversario proprio nella persona di Stabile.

Con questa opposizione Sagliocco dormirà sonni tranquilli mentre dovrà difendersi dall’opposizione interna, come i due voti finiti a Imma Lama in occasione dell’elezione di Stabile dimostrano. Insomma, potremmo essere al remake di “Ciaramella 2 – la vendetta”!

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico