Aversa

Oncologia, convegno all’Hotel del Sole

 AVERSA. Quella di venerdì 8 giugno potrebbe essere l’occasione giusta per fare chiarezza sul futuro dell’unità operativa di oncologia dell’ospedale Moscati in predicato, secondo voci sempre più insistenti, di essere trasferita al Melorio di Santa Maria Capua Vetere.

Perché all’Hotel del Sole di piazza Mazzini, con inizio alle ore 8 e 45, sarà al via il “Secondo Corso Provinciale ‘Terra di Lavoro’ di aggiornamento in oncologia” che verterà, tra l’altro, su temi di ordine etico morale quali l’opportunità di cure che favoriscano l’allungamento della vita in relazione alla qualità della stessa e la donazione degli organi, e che vedrà presenti tra gli altri i direttori generale e sanitario dell’Asl Caserta Menduni e Danzi. Presenti con loro saranno il vescovo della Diocesi di Aversa Angelo Spinillo, il sindaco delle città Giuseppe Sagliocco, il consigliere regionale Eduardo Giordano dell’Italia dei Valori.

Presenze importanti per un corso di aggiornamento che vedrà tra i relatori tutti i massimi esponenti campani del settore oncologico, cosicché non solo saranno affrontati gli argomenti in programma che spaziano dal tumore della mammella, a quelli della vescica, prostata e rene, a quelli della cute, ma che toccherà anche l’importante aspetto della comunicazione della malattia al paziente e ai familiari, trattato dai sacerdoti Tommaso D’Ausilio, Andrea Della Gatta e Antonio Lucariello moderati da don Pietro Tagliafierro e don Carlo Villano, ma sarà anche possibile tirare un bilancio dell’attività del reparto. Che, è giusto ricordare, esiste al Moscati da almeno vent’anni e che da moltissimo tempo è diventato punto di riferimento non solo per gli ammalati, tantissimi provenienti da Aversa e dall’agro, ma anche dal nord napoletano e che con solo sei poltrone (due per neoplasie vescicali e quattro per tutte la altre) e pochissimo personale effettua mediamente otto-dieci trattamenti giornalieri.

Una possibilità assistenziale che merita di essere potenziata, anche perché l’ultimo atto regionale in merito alla organizzazione dell’oncologia prevedeva – per il casertano – una unità operativa ad Aversa, con posti letto, ed una a Piedimonte Matese. Tornando al convegno da segnalare la presenza di Tonino Pedicini direttore generale dell’Istituto Pascale di Napoli.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico