Aversa

Il sindaco rafforza il nucleo ambientale

 AVERSA. “Sarà rafforzato il nucleo di controllo ambientale”, lo annuncia il sindaco, Giuseppe Sagliocco che ha voluto fortemente l’integrazione del nucleo ambientale allo stato già composto da quattro agenti della polizia municipale.

“Il nucleo sarà integrato con l’individuazione di un Ufficiale coordinatore del gruppo e l’assegnazione di ulteriore personale”. L’attività del Nucleo di controllo ambientale sarà in particolare ispirata all’efficacia, con interessamento dell’intero territorio e focus sui siti che, nel recente passato, maggiormente sono stati interessati al fenomeno dell’abbandono di rifiuti o deposito non autorizzato (zona Sud e Zona Nord, periferie e punti di confine con altri comuni). All’efficienza, con impiego di un adeguato contingente di personale che consenta di operare nella sicurezza degli operatori e nella più efficiente e qualitativa attività di controllo dell’intero territorio comunale. All’ attività volta ad incidere sul fenomeno dell’abbandono di rifiuti accentuatosi in coincidenza dell’emergenza del servizio di raccolta rifiuti che interessa i comuni contermini e alla concentrazione degli interventi di controllo con particolare riguardo all’orario mattutino e serale-notturno e per fasce di attività commerciali.

“Il gruppo di lavoro ambientale, – spiega il sindaco Sagliocco – punterà sul controllo delle utenze “professionali”, in primo luogo i pubblici esercizi che, secondo le segnalazioni del gestore, si limitano spesso alla sola raccolta di una frazione organica (i fondi del caffè per esempio), trascurando il resto e consentendo ai propri clienti di mescolare i rifiuti a piacimento (lattine con materiali da indifferenziata). Il nucleo ambientale effettuerà un servizio mattutino in affiancamento del personale della Polizia Municipale e della Senesi al fine di operare, anche attraverso l’ispezione dei sacchetti abbandonati in violazione delle prescrizioni in materia, l’identificazione dei soggetti trasgressori.

A tal fine attraverso eventuali documenti o scontrini rinvenuti si procederà alla verbalizzazione delle relative violazioni. Saranno controllare le maxi utenze, in primis l’Ospedale civile di Aversa e le altre strutture sanitarie esistenti in Città in merito alle modalità di conferimento dei rifiuti ed, in primo luogo, la frazione organica prodotta dalle rispettive mense”. Ma non solo ospedale e cliniche, verifiche serrate ci saranno anche sul “controllo sulle modalità di smaltimento dei rifiuti nel Mercato Ortofrutticolo ai cui operatori, a breve, saranno consegnati ulteriori contenitori per la raccolta differenziata e sul monitoraggio delle modalità di smaltimento di alcuni produttori “professionali” i cui rifiuti più spesso capita di ritrovare abbandonati presso alcuni siti periferici”.

In tale categoria rientrano in particolare i produttori di scarpe, già interessati a massicci recenti controlli da parte della Polizia Municipale di Aversa. Ed infine saranno controllati anche i ‘raccoglitori di rifiuti fai-da-te’, ovvero coloro che raccolgono alcuni rifiuti differenziati “pregiati”, ovvero che hanno un valore commerciale, come i cartoni. “Ricordo, infatti, – conclude il primo cittadino di Aversa – che la raccolta dei rifiuti è consentita solo al soggetto concessionario del servizio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico