Aversa

Deleghe, ancora un rinvio ma l’accordo è vicino

Romilda BalivoAVERSA. Ancora un rinvio nell’assegnazione delle deleghe. Il termine da sabato scorso è stato spostato a martedì 19 giugno ed ora a mercoledì.

A indicare la nuova scadenza Nicola Golia, coordinatore cittadino del partito di maggioranza relativa, il Pdl. Per l’esponente berlusconiano “non ci sono problemi, tutto è già in linea di massima deciso, ma dobbiamo vederci ognuno al nostro interno per definire”. Sulla stessa scia l’esponente centrista Romilda Balivo (nella foto).L’assessore in quota Udc afferma che si tratta solo di fare qualche piccola limatura.

Intanto, la coordinatrice provinciale dei casiniani, Gabriella D’Ambrosio, avrebbe già definito con il sindaco, telefonicamente, i confini delle deleghe dei due assessori Udc: Balivo, appunto, e Raffaele De Gaetano. Quello che traspare, comunque, è una sorta di “prigionia” da parte dei partiti del “malcapitato” sindaco Giuseppe Sagliocco ogni qualvolta si devono adottare decisioni che coinvolgono le forze politiche che lo sorreggono.

In attesa della “ratifica”, si ricordano, comunque, le ipotesi di assegnazioni: a Nicla Virgilio, vice sindaco in quota Pdl, dovrebbero essere assegnate le deleghe alla cultura e alla pubblica istruzione; a Guido Rossi (Noi Aversani) deleghe al bilancio e alla programmazione complessa (Piu Europa); ad Elia Barbato, anch’egli Pdl, la delega al delicato settore dei lavori pubblici; per Romilda Balivo (Udc) la riconferma alle pari opportunità con l’aggiunta delle politiche sociali; a Raffaele De Gaetano (Udc) la delega gli affari generali e alle attività produttive; per Ninì Migliaccio (Nuovo Psi) altro settore delicato, quello dell’ambiente e dell’igiene urbana; a Massimo Pizzi, ancora Pdl, altra delega pesante, quella all’urbanistica.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico