Sessa Aurunca - Cellole

Cellole, alla scuola “Serao” si mangia sano

 CELLOLE. “Cibo sano… che passione!”, progetto didattico realizzato questo anno dalla scuola primaria “Matilde Serao” di Cellole, vedrà il proprio termine il prossimo 26 maggio alle ore 18 con il recital “Una corretta alimentazione alimentare”, …

… organizzato presso l’auditorium parrocchiale San Marco e San Vito di Cellole. Una rappresentazione teatrale che vedrà impegnati gli alunni delle classi quarte del plesso di via Leonardo, coinvolte nel progetto, e che esporrà tutta la conoscenza accumulata durante l’anno da parte dei trentanove alunni partecipanti. Un anno ricco di appuntamenti ed approfondimenti organizzati dalle maestre Antonietta Verrengia, Pasqualina Matano, Gilda Mezzo, Attilia Di Tunno ed Erminia Ceraldi con il sostegno e l’impulso del dirigente scolastico dottor Luigi Sorreca.

“Cibo sano… che passione!” ha visto l’interessamento di diversi medici del territorio, grazie all’ausilio del dottor Giovanni Verrengia, tra cui la dottoressa Franca Serino, nutrizionista, ed il dottor Andrea Del Buono, endocrinologo del centro diabetologico di Cellole. Questi, insieme al dottor Vincenzo Starnone responsabile del Centro diabetologico di Cellole, hanno preso parte ad un convegno realizzato all’interno del progetto per coinvolgere la sensibilità dei genitori, responsabili dell’alimentazione e dell’educazione alimentare dei propri figli.

L’incontro h a visto la partecipazione dell’assessore alla Cultura Vincenzo Freda, da sempre interessato alle problematiche educative e sociali del territorio cellolese.

Tutti i ragazzi, nell’ambito de “Cibo sano… che passione!”, hanno anche avuto modo di partecipare al viaggio di istruzione presso la Città della Scienza, dove è stata spiegata loro la piramide alimentare, ed ognuno ha realizzato un quaderno personale di appunti da conservare e ricordare per mangiare bene e vivere meglio.

Infine, la scuola primaria Matilde Serao di Cellole, grazie agli sforzi compiuti nel settore dell’alimentazione e del consumo di frutta durante gli orari scolastici, ha ottenuto il quarto posto ex equo al concorso Orogel, aggiudicandosi un assegno di mille euro dall’importante casa produttrice italiana.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico