Sant’Arpino

Rosaria Troisi e Luigi Necco ricordano Massimo Troisi

Rosaria TroisiSANT’ARPINO. È ancora oggi uno degli attori più amati, punto di riferimento persino per giovani e adolescenti nati dopo il 4 giugno del 1994.

Il ricordo di Massimo Troisi caratterizzerà il nuovo appuntamento con la Rassegna Letteraria “Sulle Orme del Cantor d’Enea”, la kermesse ideata ed organizzata dalla Pro Loco di Sant’Arpino.

Alle 17:30 nella Sala della Pinacoteca sita al secondo piano del Palazzo Ducale in Piazza Umberto I ci sarà la presentazione del libro “Oltre il Respiro” scritto da Rosaria Troisi (nella foto), sorella del comico di San Giorgio a Cremano, e da Lilly Ippoliti, ed edito da Jacobelli. Alla manifestazione interverrà proprio Rosaria Troisi che stimolata dalle domande del pubblico e del giornalista Luigi Necco traccerà un ricordo dell’uomo Troisi, quello meno conosciuto dal grande pubblico.

Durante i lavori, moderati da Francesco Paolo Legnante, e che saranno aperti dai saluti del Presidente della Pro Loco, Aldo Pezzella, e da quelli del sindaco di Sant’Arpino, Eugenio Di Santo, ci saranno numerose testimonianze di colleghi ed amici di Massimo Troisi, a cominciare da quella di Mariano Rigillo, fra gli interpreti de “Il Postino”.

In “Oltre il Respiro” si raccontano con gli occhi della sorella alcuni aspetti più intimi della vita di Troisi come un grande amore mai rivelato, il coraggio nello sfidare la malattia, la tenacia nell’inseguire un sogno, la malinconia e la capacità di sorridere per tenere a bada la morte. È, insomma, l’esperienza umana di Massimo a venir fuori. “Amava – racconta Rosaria- molto essere coccolato e nutriva una profonda ammirazione per le donne e il loro modo di sapersi prendere cura degli altri. La perdita di nostra madre gli tolse la serenità e il rischio di poter soffrire un nuovo distacco provocò in lui la paura di relazioni durature”.

A oltre trent’anni dall’uscita di “Ricomincio da tre” e a diciotto anni dalla morte di Massimo, la sorella apre lo scrigno dei ricordi raccolti da Lilly Ippoliti, che da anni si occupa di progetti educativi per ragazzi a rischio ed è autrice di un racconto metaforico che viaggia insieme a quello di Rosaria Troisi. Scritto dopo la morte dell’attore, “Dialoghi in controluce” della Ippoliti, seconda parte del libro, trasfigura, infatti la vicenda artistica di Troisi in un percorso simbolico in cui l’attore è l’incarnazione del Piccolo Principe. Nel libro anche foto inedite dell’archivio di famiglia, un’appendice di Francesco Costa sul cinema di Troisi, estratti di interviste e dichiarazioni dell’attore e le dieci tavole di Rancho che prendono spunto dalle foto di scena dei suoi film. La presentazione di “Oltre il Respiro”, ovviamente, rientra anche fra gli appuntamenti della XX edizione della Sagra del Casatiello, che proseguirà anche nella giornata di sabato e che in serata, oltre alla degustazione del rustico tipico della cucina atellana, prevede anche spettacoli folkloristici e canori.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico