Sant’Arpino

Migliaia di partecipanti alla 20esima Sagra del Casatiello

 SANT’ARPINO. È entusiastico il bilancio degli organizzatori della XX Sagra del Casatiello che, lo scorso fine settimana, ha visto confluire migliaia di persone nel centro storico di Sant’Arpino, nonostante i capricci del meteo, per degustare il rustico tipico della tradizione culinaria atellana.

A tracciare un vero e proprio resoconto a caldo è il presidente della Pro Loco cittadina, Aldo Pezzella, il sodalizio che anche quest’anno, ha messo in piedi un evento capace di far arrivare Sant’Arpino al centro dei percorsi enogastronomici e culturali non solo della Campania, ma dell’intera Nazione. “Quella appena conclusa – dichiara con entusiasmo, misto ad orgoglio, il presidente Pezzella – si è rivelata essere un’edizione della sagra davvero degna di celebrare il ventennale di una manifestazione, diventata un punto di riferimento imprescindibile per la nostra comunità”
Per tre giorni il nostro centro storico è stato affollato da migliaia e migliaia di persone, vecchi e nuovi amici. E mai come quest’anno possiamo parlare di scommessa vinta, considerate le numerose novità proposte, a cominciare dalla presenza di ben due panificatori alla loro prima sagra in assoluto.
Riuscitissimo è stato il mix fra cultura popolare e cultura aulica, con un programma che è svariato dalle ricostruzioni di vita di Sant’Arpino di inizio Novecento, al ricordo di Massimo Troisi con la presenza di sua sorella Rosaria e di Luigi Necco, passando per gli spettacoli di gruppi folkloristici, quali i Pastellesse Sound Group, gli Scetapopolo e gli Amici della Tammorra. Senza dimenticare la mostra fotografica di Salvatore Della Rossa dedicata alle prime venti edizioni della sagra, e quella riservata alla musica partenopea dall’Unità d’Italia ai giorni nostri di Ciro Daniele e Antonio Raspaola e la rinnovata sinergia col mondo della scuola che ha portato alunni delle scuole cittadine a comporre filastrocche per la sagra e un allievo del Liceo Artistico di Marcianise, Nicola D’Ambrosio, a realizzare il manifesto della nostra kermesse.

clicca per ingrandire

“Non posso che ringraziare – continua Pezzella – quanti hanno reso possibile l’ottima riuscita della sagra, a cominciare dalle istituzioni, prima fra tutte l’amministrazione comunale retta dal sindaco Eugenio Di Santo, dagli sponsor e da tutti i soci della Pro Loco, fino ad arrivare ai membri del gruppo giovanile della Pro Loco, capitanate dalle instancabili Marilena Brassotti Ziello, Raffaella Falace e Loreta Mellardo, che hanno sicuramente rappresentato una delle novità più piacevoli di questa edizione e la base su cui iniziare a programmare le tante iniziative che ci aspettano dalle prossime settimane”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico