Sant’Arpino

“Benvenuti in Casa Esposito”, presentazione del libro di Pino Imperatore

 SANT’ARPINO. Torna l’appuntamento con la rassegna letteraria “Sulle Orme del Cantor d’Enea”, la serie di appuntamenti dedicata alle maggiori novità letterarie organizzata dalla Pro Loco di Sant’Arpino.

Domenica mattina, alle ore 10.30, nella sala convegni sita al piano terra del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna” sarà presentato il libro “Benvenuti in Casa Esposito” di Pino Imperatore. Ad accogliere l’autore milanese saranno il Presidente del sodalizio santarpinese, Aldo Pezzella, il sindaco e l’assessore alla cultura del comune atellano, Eugenio Di Santo e Giuseppe Lettera, mentre a relazionare sull’opera da pochi mesi nelle librerie saranno gli attori Pio Del Prete e Ottavio Buonomo.

L’incontro, che sarà moderato dalla giornalista Ida Iorio, servirà a sviscerare un lavoro che non è un libro sulla camorra, ma dentro la camorra. Imperatore ne esplora la sua quotidianità offrendone una visione dal basso, non dall’alto. Un romanzoche usa il formidabile strumento dell’ironia. Fatti e personaggi che a Napoli si verificano e si incontrano tutti i giorni, un realismo che supera ogni fantasia.Il libro si apre con la cena per la serata di San Silvestro, tutta la famiglia Esposito è riunita a casa dei coniugi Patrizia e Tonino: figli, nonni, suoceri, l’immancabile Olga, domestica e cuoca, insomma il membro acquisito della famiglia e animali domestici annessi e connessi.

Il libro si muove nei vicoletti del rione Sanità, dove è nato il principe della risata Totò, che è uno dei più affascinanti e misteriosi di Napoli. Qui vive, con la sua famiglia allargata, Tonino Esposito, orfano di un boss della camorra. Tonino riceve dal clan un sussidio mensile e potrebbe vivere di rendita. Invece si intestardisce a voler imitare le gesta paterne, senza riuscirvi, perché è goffo, sfigato, arruffone, incapace di difendersi: un antieroe tragicomico e decadente, che tra incubi e visioni, ingenuità e imbranataggini, ne combina di tutti i colori.Uno spaccato divertente e allo stesso tempo crudele della Napoli contemporanea, città dalle mille contraddizioni e dalle tante difficoltà, capace però di non perdere mai la speranza per un futuro migliore.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico