Santa Maria C. V. - San Tammaro

Impianti trattamento rifiuti, passo indietro della Regione su ristoro

Biagio Di MuroSANTA MARIA CV. La Regione Campania fa un passo indietro e accoglie una parte delle richieste dei sindaci. E’ questo un primo importante risultato ottenuto il 4 maggio a Napoli, a seguito degli incontri programmati per discutere l’ipotesi, …

… formulata dalla giunta regionale, di tagliare – drasticamente e con effetto retroattivo – le quote di ristoro destinate agli enti locali sui cui territori sono in funzione gli impianti di trattamento dei rifiuti. Anche il sindaco Biagio Di Muro ha partecipato all’incontro con l’assessore regionale Pasquale Sommese, prima della Conferenza Regione – Enti locali chiamata a dirimere la vertenza. “La giunta di Palazzo Santa Lucia – spiega il primo cittadino di Santa Maria Capua Vetere – ha accolto una parte decisiva delle richieste dei sindaci, quella relativa all’iniqua retroattività del provvedimento. Le proteste manifestate da tutti i Comuni interessati hanno, pertanto, ottenuto l’importante effetto di evitare almeno le conseguenze disastrose che il progetto dell’esecutivo regionale avrebbe causato alle finanze comunali”.

In pratica, la giunta regionale ha eliminato dal provvedimento la possibilità di cancellare con un colpo di spugna gli impegni assunti dallo stesso ente di Palazzo Santa Lucia per le annualità del 2010 e del 2011, impegni sui quali i Comuni avevano già chiuso i consuntivi. Quanto alla revisione del regolamento regionale, nella parte in cui prevede tagli ingentissimi per il futuro, sarà attivato un tavolo di confronto con l’assessore Giovanni Romano.

“Un primo risultato è stato raggiunto – conclude il sindaco Di Muro – ma bisogna ancora impegnarsi per convincere la Regione Campania a modificare un regolamento fortemente penalizzante per le comunità che ospitano impianti di trattamento dei rifiuti e che già sono danneggiate dalla presenza di tali strutture. La Regione non può pensare di fare economie sulle spalle della gente e impoverendo i Comuni, che sono gli enti locali più vicini alle esigenze della collettività”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico