Parete

La villa del boss Bidognetti assegnata al Comune

Raffaele VitalePARETE. Legalità e cultura: un binomio inscindibile che nel Comune di Parete verrà esplicitato giovedì 17 maggio.

Alle ore 10 è stato convocato il Consiglio comunale aperto che inizierà con la comunicazione del sindaco Raffaele Vitale(nella foto) sulla restituzione alla comunità paretana della villa di Francesco Bidognetti (alias “Cicciotto ‘e mezzanotte”), il primo ed unico bene sottratto definitivamente alla camorra a Parete. Il 10 maggio le chiavi sono state consegnate al primo cittadino che ha chiesto la gestione della struttura per destinarlo a fini sociali: in particolare lo sportello antiracket e quello contro la violenza. Il consiglio comunale sancirà anche l’adesione del comune alle attività del “Camper della Legalità” promosso dalla Camera di Commercio di Caserta, la Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) e l’Uca (Unione Casertana Antiracket).

Il Camper della Legalità sosterà a Parete presso le piazze e le scuole per sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche dell’usura e dare concrete indicazioni a chi è vittima del fenomeno e intende denunciare, anche attraverso il numero verde 800 201502. Nel pomeriggio del 17 maggio inizieranno nella neonata Biblioteca Comunale i “Giovedì Culturali”. Il primo evento, dedicato a “Lo Cunto de li Cunti” di Giovambattista Basile, è stato inserito tra le attività del Ministero per i beni e le attività culturali de “Il maggio dei libri – leggere fa crescere”, un riconoscimento cheinorgoglisce gli organizzatori coordinatidal professor Nicola Terracciano.

L’assessore alla Cultura e alla Legalità, Marilena D’Angiolella, introdurrà l’incontro che vedrà la partecipazione del professor Vincenzo Palmieri e del dottor Emmanuele Coppola, studioso del Basile e direttore della Biblioteca di Giugliano; mentre l’attrice Teresa Barretta leggeràbrani tratte dalle Fiabe.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico