Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Tribunale, vertice tra sindaco e classe forense

 MARCIANISE. Un consiglio comunale monotematico aperto a tutti i parlamentari del territorio per rafforzare le iniziative già intraprese dal consiglio nazionale dell’Ordine.

E’ questa la decisione emersa dalla riunione che il sindaco Antonio Tartaglione ha tenuto con la classe forense locale, nella giornata del 2 maggio, presso la sala giunta del Comune. Presente all’incontro Alessandro Diana, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Santa Maria Capua Vetere.

Ad aprire i lavori il primo cittadino che, dopo aver accolto i circa trenta convenuti, ha sottolineato: “Questa partita si svolge in realtà a Roma, ma da sindaco di questa città, anche in virtù del forte legame che ho con essa, giovandomi del contributo di tutti coloro che vorranno aiutarmi. Non si tratta di una mera questione di campanilismo, ma della presa di coscienza che accorpare il tribunale marcianisano a quello casertano vuol dire rallentare ancora di più i tempi della giustizia. Ed un territorio come il nostro non può permettersi ulteriori ritardi”.

Sempre il sindaco ha poi avanzato la proposta di convocare un’assise monotematica aperta ai parlamentari del territorio entro la metà di maggio.L’idea è stata favorevolmente accolta dai presenti. Subito dopo ha preso la parola il presidente Diana che ha illustrato le iniziative già intraprese dall’Ordine.

Alle sue parole hanno fatto eco quelle dell’avvocato Gabriele Amodio che, a nome del consiglio nazionale dell’Ordine di cui è membro, si è reso disponibile a supportare qualsiasi iniziativa per la salvaguardia del foro marcianisano. Amodio ha poi fornito alcuni numeri: presso la casa della giustizia marcianisana al 31 dicembre 2011 è stato registrato un totale di circa 8mila tra processi civili e penali attualmente incardinati sui ruoli dei magistrati e serve un bacino di utenza di circa 155mila abitanti. A seguire una serie di interventi di esponenti della classe forense che hanno mostrato la propria disponibilità a percorrere tutte le strade, pur di evitare la soppressione della sezione distaccata del tribunale locale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico