Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Certamen Senecanum intitolato a Domenico Musone

Tania SassiMARCIANISE. Martedì 22 maggio, al Liceo scientifico-classico “Quercia” di Marcianise, si è conclusa la prima edizione del Certamen Senecanum intitolato a Domenico Musone.

Il sindaco, Antonio Tartaglione, e l’assessore alla pubblica istruzione, Tania Sassi (nella foto), hanno partecipato direttamente ai lavori della commissione organizzatrice della rassegna, presieduta dal dirigente scolastico dell’Istituto, Diamante Marotta.

Il Certamen – che ha visto coinvolti studenti di molte scuole secondarie di secondo grado della regione, promossi negli scrutini dello scorso anno scolastico con votazione di almeno 8/10 in latino – è stato dedicato al latinista marcianisano Domenico Musone, vissuto nella seconda metà dell’800. La prova, che ha impegnato in cinque ore i candidati partecipanti, ha previsto lo svolgimento della traduzione dell’Epistola 41 del Libro IV delle “Epistulae Morales ad Licilium” di Seneca unitamente ad un commento contenutistico, linguistico e stilistico. Sono risultati vincitori i seguenti studenti: Gaetano De Biase del Liceo classico “Quercia” di Marcianise (1° premio 600 euro); Carolina Cecere del Liceo classico “Cirillo” di Aversa (2° premio 400 euro); Roberto Niardi del Liceo classico “Nevio” di Santa Maria Capua Vetere (3° premio 200 euro).

La giunta comunale nel mese di aprile scorso ha deliberato di occuparsi della copertura finanziaria dei tre premi messi a concorso assegnando ai vincitori di questa prima edizione del Certamen Senecanum la somma di 1.200 euro.

“L’amministrazione comunale – afferma l’assessore Tania Sassi – continua a dimostrare di sentirsi particolarmente vicina alla realtà scolastica del territorio. E mi riferisco oltre che all’edilizia scolastica a progettualità specifiche ed interventi importanti rivolti non solo agli alunni in difficoltà di apprendimento (come, ad esempio, gli interventi relativi alla lotta ed alla prevenzione dell’abbandono e della dispersione scolastica) ma altresì, ed il Certamen Senecanum ne è un’ ulteriore testimonianza, a quelli rivolti alla valorizzazione delle c.d. eccellenze tra i nostri studenti, che io amo definire quali veri e propri talenti”.

“Il sindaco e la giunta comunale – concldue Sassi – hanno deciso sin da subito di supportare economicamente questa iniziativa attraverso il proprio contributo, concreto e significativo, alla premialità ed alla valorizzazione del merito, concetti che travalicano in questa specifica contingenza le maestranze della Pubblica Amministrazione per sposare la causa di ragazzi che con impegno, studio, volontà e serietà si sono dimostrati meritevoli del nostro plauso, quale incoraggiamento in vista delle prove future di studio e di vita”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico