Italia

Ruby sperava che Berlusconi le regalasse una Audi per i 18 anni

 MILANO. Silvio Berlusconi e Lele Mora si erano incontrati per discutere dell’affidamento di Ruby perché minorenne.

A dirlo, dinanzi ai giudici, nell’aula del tribunale di Milano per il processo che vede Lele Mora, Emilio Fede e Nicole Minetti imputati per induzione e favoreggiamento della prostituzione e prostituzione minorile, la teste Grazia Randazzo, madre di Sergio Randazzo, ex fidanzato della giovane marocchina.

La donna ha riferito che la ragazza le avrebbe rivelato di aver ricevuto dall’ex premier circa7mila euro in contanti. Nel corso dell’udienza, il pm, Antonio Sangermano, ha citato un’intercettazione tra la donna e la giovane marocchina del 7 settembre 2010.

Nel corso della telefonata Ruby dice alla madre dell’ex fidanzato di aver mentito al pm Pietro Forno, dicendo che Silvio Berlusconi la credeva maggiorenne “per non metterla nei casini”. Tra molti “non ricordo”, ascoltato nella mattinata di venerdì come testimone anche Sergio Pennuto.

Ruby, a 17 anni, sperava che Silvio Berlusconi le “regalasse un’Audi R8” al compimento dei 18 anni, perchè “gliel’aveva promesso”, ha detto Pennuto che aveva conosciuto Ruby a Catania nel 2009.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Unable to load Tweets

Condividi con un amico