Italia

Margherita, Lusi: “Sono un vulcano inesploso”

 Luigi LusiROMA. “E’ meglio che non parli, perché mi sento come un vulcano inesploso. Davvero facciamo finta di non sapere come funzionano i partiti? Mi sento come uno che è stato spremuto e gettato via dalla Margherita”.

Così l’ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi, si sfoga con i giornalisti del Corriere della Sera e del Messaggero dopo essere stato raggiunto da una richiesta di custodia cautelare trasmessa a palazzo Madama dai magistrati.

“Ho commesso i miei errori e me ne sono assunto le responsabilità, – dichiara Lusi – ma come si può credere che io per 12 anni abbia deciso da solo dove dovevano andare i soldi? La cosa migliore, – continua – sempre, è intestare tutto al tesoriere. E’ vero che ho firmato tutto quel che è uscito dalle casse della Margherita dal 2001 al 2011, ma chi mi ha detto di farlo? Penso che questo Paese non abbia capito come funzionano i partiti”.

L’ex tesoriere non nasconde di essere a conoscenza di fatti che potrebbero mettere nei guai molte altre persone. “Sto contribuendo a scrivere una pagina più grande, molto più grande di quanto non si pensi”, dice. In attesa che i membri della Giunta di palazzo Madama e i suoi colleghi senatori si pronuncino, Lusi dichiara: “Spero che dicano sì, così almeno si potrà andare fino in fondo a questa vicenda”.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

Grazzanise, il 9° Stormo dell'Aeronautica accoglie i bimbi delle case-famiglia - https://t.co/EN0SJuTg8j

Riso asiatico, l'eurodeputato Nicola Caputo chiede ripristino dei dazi - https://t.co/e1WdTqKpUt

Napoli, il successo di "Musicanti" all'insegna di Pino Daniele - https://t.co/IlIgGMNcoD

Carceri in Campania: il Garante Ciambriello annuncia nuove figure professionali - https://t.co/enNpF1JLxx

Condividi con un amico