Italia

Lusi: spuntano 850mila dollari in Canada

 ROMA. Con il passare delle ore si arricchisce di nuovi particolari la vicenda che vede coinvolto l’ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi.

Questa volta spuntano 850mila dollari per un terreno a Toronto dove Lusi e la moglie, Giovanna Petricone, stavano costruendo casa.

A raccontarlo ai pm di Roma è stata la stessa Perticone nell’interrogatorio del 3 aprile scorso. “Nel 2006 costituimmo la società ‘Luigia ltd’ – dichiara la moglie dell’ex senatore – e ad aprile del 2007 demmo corso alla sua idea di gestire i fondi della Margherita in modo del tutto autonomo. Iniziò a passarmi gli assegni che io versavo sul mio conto Unicredit nella filiale vicino al mio studio. Ogni 200 mila, 300 mila euro mandavamo i soldi in Canada”.

A questo punto, gli inquirenti ipotizzano che il tesoro nascosto da Lusi in Canada possa essere ancora più consistente. “Alla fine del 2007 – continua la Perticone – costituimmo la ‘Filor’, con cui comprammo un terreno edificabile a Toronto per 850mila dollari. La casa in Canada era un mio grande desiderio. L’attico in via Monserrato, a Roma, fui io a trovarlo. Il prezzo era intorno ai 3 milioni.

Trovai io anche la villa di Genzano. Luigi, che curò i dettagli degli acquisti, mi disse che serviva una dimora di rappresentanza”.Mercoledì prossimo la Giunta per le immunità del Senato dovrà esaminare tutti i documenti e pronunciarsi sulla richiesta di arresto in carcere per Lusi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico