Italia

Italia, Francia, Spagna e Germania espellono ambasciatori siriani

 ROMA. Con una decisione congiunta Italia, Francia, Germania e Spagna hanno espulso gli ambasciatori siriani dai propri paesi.

La comunità internazionale, dunque, punta il dito contro la Siria dopo il massacro di civili avvenuto ad Hula dove hanno perso la vita centinaia di persone, tra cui 49 bambini. L’Italia, dunque, ha comunicato all”Ambasciatore della Repubblica Araba Siriana a Roma Khaddour Hasan che doveva lasciare Roma, “persona non grata”, detto in gergo diplomatico.

E proprio in una nota ufficiale della Farnesina si legge che “il Governo italiano ha inteso ribadire l’indignazione per le efferate violenze contro la popolazione civile ascrivibili alle responsabilità del Governo siriano. Il provvedimento, coordinato con altri partners europei, è stato esteso ad alcuni funzionari dell’Ambasciata”.La decisione è stata coordinata con gli altri partner europei.

La Gran Bretagna ha deciso di espellere il più alto diplomatico siriano presente a Londra. “L’incaricato di affari sarà espulso. Il ministro degli Esteri darà presto ulteriori informazioni”, ha riferito una fonte.

Damasco aveva già richiamato in patria il proprio ambasciatore. Secondo i media britannici, saranno espulsi anche altri due diplomatici ma l’ambasciata non verrà chiusa. Anche Australia e Canada hanno espulso i diplomatici.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico