Italia

Daccò: “Ho pagato io le vacanze a Formigoni”

FormigoniMILANO. “Formigoni era mio ospite, non mi ha mai restituito nulla”: è una delle ammissioni che sarebbero contenute in un verbale del faccendiere Pierangelo Daccò, rilasciate sabato scorso nel carcere di Opera.

Secondo quanto riferisce La Repubblica, a suscitare le esternazioni di Daccò sarebbero state le parole di un marinaio addetto a uno yacht abitualmente “riservato” a Formigoni. Dal canto suo il governatore della Lombardia promette: “Se qualcuno dimostrasse che Daccò ha avuto un vantaggio dai rapporti con me mi assumerò le mie responsabilità e mi dimetterò”.

“Tutte le estati – avrebbe precisato il marinaio – da giugno a settembre lo yacht era messo nella disponibilità esclusiva del presidente della Regione Lombardia. Daccò usava l’altra barca, riservando lo yacht “Ad Maiora” a Roberto Formigoni”. “Formigoni – si leggerebbe dei passi del verbale – è stato mio ospite (risponde Daccò, ndr) in almeno tre capodanni alle Antille… Per quello del 2010/2011… ho speso 100mila euro per il noleggio di un jet privato”.

“Daccò non ha avuto nessun vantaggio”, ribadisce Formigoni che sottolinea: “Non mi metto a discutere e a contraddire una persona che è in carcere da oltre sei mesi e che ha tutto il diritto di difendersi”. Poi il presidente lombardo aggiunge: “È stato compiuto un reato perché Repubblica ha pubblicato del materiale sottoposto a segreto istruttorio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico