Italia

Calcioscommesse: il “summit” al ristorante tra Criscito e Sculli

 CREMONA. Emergono nuovi ed interessanti particolari legati allo scandalo del calcioscommesse. Secondo quanto riporta Il Corriere della Sera, la Procura di Cremona agli atti dell’inchiesta …

… avrebbe inserito anche delle fotografie scattate dalla squadra mobile di Alessandria, all’epoca impegnata nell’indagine riguardante il noto pregiudicato bosniaco Safet Altic, successivamente arrestato e mandato in prigione dove tutt’ora si trova. Il luogo al centro della bufera è un’osteria di Genova, l’Osteria del Coccio, dove, tra gli altri, erano presenti l’attuale difensore dello Zenit, Salvatore Criscito, il capitano della Lazio Stefano Mauri e Giuseppe Sculli, all’epoca attaccante biancoceleste.

Il fatto è accaduto il 10 maggio del 2011 e si sarebbe parlato della partita Lazio-Parma, attualmente ritenuta la principale “combine”, che terminò sul risultato di 4-2 per i padroni di casa. Il punteggio finale sarebbe poi stato alterato per favorire le scommesse effettuate e la raccolta dei soldi investiti. Su Mauri e Criscito ricade adesso l’accusa pesante di associazione a delinquere finalizzata a frode sportiva.

“Come si evince dalle foto scattate dalla polizia, – riporta il Corriere – con loro s’incontrano il pregiudicato bosniaco Altic, i fratelli Luca e Stefano Pollicino titolari del ristorante, Massimo Leopizzi – uno dei capi degli ultras del Genoa, recentemente coinvolto negli incidenti che il 22 aprile scorso portarono all’interruzione della partita Genoa-Siena, quando i calciatori rossoblù furono costretti a togliersi le maglie – l’altro ultrà genoano Fabrizio Fileni, e tale Kujtim Qoshi, definito dagli inquirenti ‘soggetto albanese legato ad Altic’”.

Il giudice Salvini, che oggi ha fatto arrestare i giocatori, ha dichiarato: “Il quadro probatorio raccolto sul giocatore Sculli, in quel momento in forza alla Lazio, può estendersi, anche al gruppo ‘genovese’ di riferimento, in virtù degli elementi che legano indissolubilmente lo Sculli a Milanetto Omar (arrestato lunedì, ndr), Kaladze Kakhaber (ex difensore del Milan e del Genoa, ndr), Domenico Criscito, e contestualmente, a Altic Safet, nonché a tifosi ultras genoani quali Leopizzi Massimo e Fileni Fabrizio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico