Italia

Bimbo disabile picchiato e rinchiuso in box: arrestata la madre

 TERNI. Sei anni, disabile, rinchiuso tutto il giorno in un box e se chiedeva acqua e cibo veniva picchiato.

E’ successo a Terni, dove gli agenti hanno arrestato la madre del bimbo, una 35enne, e il compagno, un 27enne, con l’accusa di maltrattamenti nei confronti del bambino.

Il piccolo, affetto da una malattia genetica e un ritardo neuromotorio, veniva ripetutamente malmenato, calci e pugni alla testa, e nutrito a malapena. Le indagini sono partite grazie ad una segnalazione anonima. Il bambino, al ritorno dalla scuola, secondo quanto raccontano gli agenti di polizia, appena chiedevo cibo e acqua veniva immediatamente messo nel box e il compagno della madre, facendo pressione con le sue mani sulla testa del piccolo, lo schiacciava verso il basso fin quando non stava zitto.

E’ emerso, nel corso delle indagini, che la madre e il compagno si drogavano davanti al bambino disabile e un’altra figlia di 5 anni della donna. I due minori sono stati ora affidati ad una casa famiglia.

You must be logged in to post a comment Login

News Recenti

Twitter

L'infermiere e la Legge Gelli: corso di formazione dell'Opi Caserta - https://t.co/ilpJX7kcV9

Maturità 2018, prova di italiano: tra i temi persecuzioni razziali, Moro e De Gasperi - https://t.co/nksWJRmpVk

Mondragone, Museo Civico: in arrivo nuovo finanziamento regionale - https://t.co/5MO5NjpY7n

Gorizia, cuccioli dall'Ungheria nascosti in bagagliaio: 4 denunce - https://t.co/ZxPyHRD9NT

Condividi con un amico