Italia

Berlusconi attacca Monti: “Abbiamo perso perché lo sosteniamo”

Silvio Berlusconi ROMA. Silvio Berlusconi chiede “rispetto” a Mario Monti dopo il flop del Pdl alle elezioni amministrative: “Abbiamo perso perché stiamo sostenendo il tuo governo ed è per questo motivo che vorremmo più rispetto”.

Un richiamo, quello del Cavaliere, che arriva dopo che il premier, ha ritenuto il vortice di suicidi dovuti alla crisi economica “responsabilità di chi ci ha preceduto”. Rientrato dalla dacia di Putin, Berlusconi ha riunito lo stato maggiore del Pdl. Angelino Alfano, segretario da pochi mesi, non ha gradito che l’ex capo del governo abbia corretto la sua analisi del voto e si è detto pronto a farsi da parte.

Durante l’incontro con Berlusconi, l’ex guardasigilli è riuscito, insieme agli altri due ex sottosegretari Letta e Bonaiuti, a frenare la frangia più rissosa del partito, guidata da Denis Verdini e Daniela Santanchè, pronta a staccare la spina al governo Monti subito dopo i ballottaggi. Si è deciso, infatti, di valutare, di volta in volta, se votare la fiducia al governo tecnico. Tuttavia, la prospettiva del voto ad ottobre si fa sempre più chiara nella mente di Berlusconi, soprattutto perché il ritorno alle urne ormai è sostenuto non solo dagli ex An nel partito, ma anche dagli ex forzisti, come Raffaele Fitto.

Il Cavaliere, inoltre, ritiene “inadeguata” la bozza di riforma elettorale e ritiene che, nel caso non sia modificata, a questo punto può andare bene il “Porcellum”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico