Italia

Attentato Brindisi, Monti: “Costernazione e sdegno”

Melissa BassiBRINDISI.Il grave attentato di sabato mattina che ha colpito l’istituto “Morvillo Falcone” di Brindisi, uccidendo Melissa Bassi, 16 anni, e ferendo altri 8 ragazzi, di cui due in grave condizioni, ha provocato sdegno e indignazioni nei cittadini.

Numerosi i cortei che in queste ore si stanno organizzando in varie parti della penisola. Reazioni dure sono arrivate anche da parte delle istituzioni. Il ministro dell’Interno, Annamaria Cancellieri, si sta recando nella cittadina pugliese per portare la solidarietà ai familiari delle vittime e all’intera cittadinanza. “Stiamo lavorando su più piste. Si tratta di un atto complesso e anomalo, un attentato di un’atrocità senza precedenti che desta grande preoccupazione” dice il ministro dell’Interno.

Il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, ha espresso “il suo profondo dolore per la perdita della giovane vita di Melissa e per le gravissime condizioni di Veronica e per le ferite riportate da altre ragazze dell’Istituto professionale intitolato a Giovanni Falcone e Francesca Morvillo”, rinnovando, nello stesso tempo, “l’appello alla vigilanza e al fermo e concorde contrasto nei confronti di ogni focolaio di violenza eversiva”.

Il premier Mario Monti, impegnato per il G8 a Camp David, ha espresso “profondo dolore, costernazione e sdegno” e ha deciso l’esposizione delle bandiere a mezz’asta per oggi e per i prossimi tre giorni in tutti gli uffici pubblici”. Monti ha sottolineato che “il governo intende operare con fermezza e determinazione nel contrasto ad ogni tipo di criminalità e favorire la massima coesione di tutte le forze politiche e sociali per prevenire il ritorno nel nostro Paese di tentazioni eversive”.

“Coincidenze che devono far riflettere” è quanto dichiara la Guardasigilli Paola Severino, riferendosi al fatto che è stato compiuto un attentato contro una scuola che di recente aveva vinto il premio legalità. Messaggio di cordoglio arriva anche dalla Santa Sede. “Siamo sgomenti, preghiamo per le vittime e siamo vicini alle loro famiglie. Ci dobbiamo augurare che non solo la città colpita ma tutto il Paese reagisca con decisione alle tentazioni di violenza e alle provocazioni terroristiche”, è il messaggio consegnato alla Radio Vaticana dal portavoce della Santa Sede, padre Federico Lombardi.

“Oggi dobbiamo dare una risposta forte e chiara ai barbari , a chi osato fare quello che neanche si può immaginare: spezzare la vita di giovani, spezzare la vita dei figli , portare la strage, il sangue davanti ad una scuola, ordire una strage di ragazzini e ragazzine è il delitto più orrendo” commenta il governatore della Puglia Nichi Vendola. “Oggi – aggiunge il leader di Sel – dobbiamo poter dire a questi assassini che saranno fermati e colpiti, che la coscienza civile e democratica di Brindisi, della Puglia, di tutta Italia li manderà all’inferno”. Intanto, il ministero dei Beni Culturali ha annullato la “Notte dei Musei aperti”che era inprogramma oggi.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico