Caserta

Arrestata coppia di scippatori

 CASERTA. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobiledella compagnia di Caserta, nella serata di giovedì, hanno tratto in arresto in flagranza, con l’accusa di rapina una coppia di fidanzati Valerio De Felice 26enne, di Caserta, Ilaria Arciuolo, 24enne di Caiazzo.

Da alcuni giorni, pervenivano presso il comando carabinieri diverse notizie sualcuni scippi e rapine nel capoluogo compiuti da due giovani che viaggiavanoa bordo di un veicolo di piccola cilindrata di colore rosso. Sulla base di queste indiscrezioni, venivano indirizzati i servizi di prevenzione nelle zone limitrofe all’area dell’ospedale di Caserta, teatro di varie aggressioni.

Una pattuglia in via Amendola, notava una Peugeot 107 di colore rosso, mentre viaggiava a forte velocità, e pertanto si poneva all’inseguimento bloccandola poco dopo. Dalla perquisizione veicolare emergeva che all’interno dell’abitacolo vi era una borsa con all’interno i documenti di un’anziana donna. Contattata quest’ultima, si constatava che eraappena stata vittima di un aggressione, da parte di un giovane il quale, nel tentativo di strapparle la borsa, l’aveva scaraventata in terra, trascinandola per alcuni metri dopo che l’anziana era rimasta agganciata alla carrozzeria del veicolo utilizzato dai malfattori. La donna, all’atto dell’aggressione, era appena uscita dalla chiesa di Puccianiello e si trovava in compagnia di altre due anziane che hanno subito un forte trauma nell’avere assistito all’aggressione cui era stata coinvolta la loro amica.

La vittima, visibilmente sotto choc, veniva accompagnata in ospedale per essere sottoposta alle cure dei sanitari, dove le venivano riscontrati traumi multipli ed escoriazioni e giudicata guaribile in 10 giorni. Gli arrestati, accompagnati in caserma per gli accertamenti di rito, sono stati successivamente tradotti rispettivamente presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere e di Pozzuoli. La refurtiva, interamente recuperata, è stata riconsegnata alla vittima dello scippo. Sono in corso indagini per verificare se i due siano gli autori di altri episodi analoghi che in questi giorni si sono verificati nel capoluogo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico